Chiamaci:

+390755270362

Contatto email:

info@spazio4.com

Ecco come verniciare le grate in ferro fai da te

E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta che avete verniciato le vostre grate ed è ora di dargli una rinfrescata? Nessun problema. Verniciare le inferriate è un’operazione relativamente semplice ma che richiede una certa cura e attenzione ai dettagli, affinché il lavoro venga il più accurato possibile. Ecco allora come verniciare le grate in ferro di casa con un metodo fai da te semplice ed efficace.

Il ferro è, forse, il materiale che maggiormente subisce gli attacchi degli agenti atmosferici. Acqua, neve, vento possono intaccare irreparabilmente qualsiasi struttura in ferro, se non è opportunamente trattata con antiruggine e smalti adatti all’ambiente in cui è collocata. Proprio per questi motivi, il ferro richiede una periodica manutenzione atta a preservare il suo aspetto originario.

La preparazione

Innanzitutto, è importante sottolineare come qualunque superficie, prima di essere verniciata, necessiti di una buona preparazione. Si procederà quindi con un’accurata pulizia della nostra grata in ferro che dovremo ripulire con della carta vetrata o anche con un trapano a cui sia stata montata, sulla punta, una spazzola di metallo o, di nuovo, della carta vetrata. Questo servirà a “scrostare” la patina più o meno spessa che si sarà formata sull’inferriata nel corso degli anni.

Il consiglio è di passare la carta vetrata piuttosto energicamente perché il supporto in ferro sarà stato trattato con uno smalto coprente e, magari, presenterà anche qualche macchietta di ruggine. Una volta eliminata tutta la ruggine e la vernice precedente, procediamo con una bella spolverata, in modo che le nostre inferriate siano pronte ad accogliere lo smalto e qualsiasi altro prodotto utilizzeremo per la nuova verniciatura.

Quali prodotti applicare

Prima di procedere con la prima mano di smalto, è molto importante applicare un antiruggine sulle nostre grate in ferro. Fatevi consigliare dal vostro rivenditore quale prodotto faccia più al caso vostro, poiché cambiano a seconda della vernice che vorrete utilizzare e del luogo in cui si trova l’inferriata.

Se non volete applicare un antiruggine, esistono attualmente in commercio anche dei cosiddetti ‘convertitori di ruggine’, i quali vengono stesi direttamente sul supporto arrugginito, senza dover scartavetrare prima. Questi convertitori, attraverso un processo chimico, trasformano la ruggine esistente in una pellicola nera e dura. Ad ogni modo, si tratta di una soluzione non propriamente definitiva, poiché la ruggine preesistente non viene comunque eliminata.

La verniciaturagrata in ferro

Dopo aver adeguatamente preparato le grate, si passa finalmente alla stesura dello smalto. Potete optare per una vernice a solvente o ad acqua (assolutamente consigliata perché rispettosa dell’ambiente e dalla tenuta forte, nonché facile da rimuovere da mani e pennelli), del colore che preferite. Procedete, quindi, con la prima mano di smalto, servendovi di pennelli di forme e dimensioni diverse in base alla conformazione delle grate. E’ bene tenere i pennelli in ammollo nel diluente almeno per una ventina di minuti e strizzarli adeguatamente prima di utilizzarli.

Si raccomanda di procedere con pennellate ampie e di seguire attentamente le istruzioni riportate sulla confezione dello smalto. Aspettate sempre che la vernice sia completamente asciutta (anche 24 ore) prima di applicare la seconda mano.

Se avete già verniciato in passato le vostre grate in ferro, raccontateci la vostra esperienza e i vostri consigli nei commenti!

Non ci resta che augurarvi una buona verniciatura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*