Chiamaci:

+390755270362

Contatto email:

info@spazio4.com

Category Archives: grate in ferro

Isolamento termico: Ecco come scegliere gli infissi

novembre 2, 2018 grate in ferro 0
Isolamento termico: Ecco come scegliere gli infissi

Se vuoi effettuare l’isolamento termico della tua casa è bene scegliere gli infissi migliori sul mercato. Di seguito ti illustriamo alcuni utili consigli.

Ci si chiede in continuazione come risparmiare sull’energia elettrica e come tagliare i costi della bolletta di gas e riscaldamento. L’isolamento termico della casa ti permette di trattenere il calore d’inverno e, in caso di condizionatore, il fresco d’estate.

Isolamento termico degli infissi

Devi sapere che in inverno, per colpa degli spifferi, si disperde dalle finestre in media il 23% dell’energia normalmente utilizzata per riscaldare la tua casa.

Vuol dire che ogni anno butti via il 23% dei soldi della tua bolletta del gas.

Questo valore di dispersione, detto anche “trasmittanza”, può essere ridotto a seconda del materiale con cui è realizzato il serramento e dal tipo di vetro utilizzato.

Più basso è il valore di trasmittanza, maggiore è l’isolamento. Maggiore è l’isolamento, maggiore è il comfort abitativo e minori sono le spese di riscaldamento e raffreddamento della tua casa.

Se vuoi delle finestre che ti proteggano dal freddo devi scegliere dei serramenti con un basso valore di trasmittanza.

Il primo consiglio che possiamo darti è sicuramente quello di scegliere un buon prodotto senza badare alle spese. Acquistando un buon prodotto risparmierai in futuro.

I migliori infissi sul mercato sono quelli con buoni materiali isolanti come il PVC, l’alluminio o il legno ancora meglio se abbinati a una vetrocamera riempita di gas inerti come l’argon, il kripton o lo xenon. Se vuoi realizzare un buon isolamento termico della tua casa preparati ad un investimento oneroso, ma con la consapevolezza che ne varrà la pena anche da un punto di vista economico.

Devi sapere, inoltre, che sostituire le finestre della tua casa perché magari ci sono degli spifferi non contribuirà all’isolamento termico se non ci sono delle adeguate guarnizioni. Devi assicurarti che vengano montati delle guarnizioni in gomma o anche in alluminio che riempiano tutti gli spazi fra il vetro e il telaio. Eventualmente delle guarnizioni paraspifferi potranno essere acquistate anche successivamente se lo ritieni necessario.

Sarà bene comunque rifornirsi sempre da rivenditori di qualità e scegliere i materiali migliori.

In caso tu non voglia sostituire tutti gli infissi, ma vuoi comunque ottenere un buon isolamento termico della casa, puoi acquistare dei vetri temperati spessi diversi millimetri e montati a più strati.

Queste sono dunque le principali indicazioni per effettuare l’isolamento termico della casa con la scelta dei migliori infissi. È bene comunque ricordare che la dispersione del calore non avviene solo tramite le finestre, ma anche dalle porte esterne. Anche in questo caso, quindi, ti consigliamo l’applicazione di guarnizioni e paraspifferi soprattutto nella parte inferiore della porta che in genere consente più infiltrazioni d‘aria.

Per concludere, se interveniamo sulle finestre, non dimentichiamoci dei cassonetti delle tapparelle che spesso sono i responsabili nascosti delle dispersioni di calore. Se individuiamo fessure nel muro o altro, possiamo sigillare tutto con materiali siliconici, adesivi, stucchi o poliuretano in spray. In alternativa si possono sempre applicare all’interno del cassonetto dei pannelli isolanti in sughero, poliuretano o polietilene.

Come puoi ben capire basta prendere alcuni accorgimenti per ottenere un adeguato isolamento termico così da risparmiare anche sulla tua bolletta. Noi di Spazio 4 Serramenti siamo a tua completa disposizione.

Chiedi consiglio ai professionisti di Spazio 4 Serramenti.

Per ulteriori info o richieste vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Inferriate per finestre: guida alla scelta

ottobre 24, 2018 grate in ferro 0
Inferriate per finestre: guida alla scelta

Quale tipo di inferriata scegliere è un dubbio sempre più frequente negli ultimi anni.

Le inferriate per finestre sono una scelta intelligente: esse permettono infatti di proteggere la tua casa, il tuo negozio o il tuo ufficio dai malviventi e rendono i tuoi luoghi sicuri al cento per cento. Purtroppo con il passare del tempo rendere sicuri gli immobili è diventata una priorità perché il numero dei furti è in forte aumento.

Quando si parla di sicurezza oggi è possibile far riferimento ad una gamma di soluzioni davvero variegata, alcune delle quali si rivelano particolarmente avanzate dal punto di vista tecnologico.

L’installazione di inferriate in corrispondenza di finestre e portefinestre rimane una delle opportunità in assoluto più efficaci, dal momento che questi speciali infissi impediscono fisicamente l’accesso agli ambienti interni.

L’installazione di inferriate è sempre consigliabile soprattutto negli immobili situati a pianterreno, con un particolare riguardo per quelli che si affacciano su spazi pubblici o cortili comuni.

L’installazione di questi serramenti può rivelarsi provvidenziale nel caso in cui vi sia un concreto rischio che dei malintenzionati possano insinuarsi negli ambienti interni forzando finestre o portefinestre.

Quale tipo di inferriata scegliere per le nostre finestre

La scelta delle inferriate è molto importante. Di seguito ti illustriamo come scegliere il tipo di inferriata per la tua abitazione.

Inferriate per finestre in ferro battuto

Il ferro battuto è un materiale che si presta benissimo alla realizzazione delle inferriate per finestre. Questa tipologia di inferriate non solo risulta essere resistente alle condizioni atmosferiche e capace di proteggere ogni ambiente dai malviventi, ma è in grado di valorizzare la bellezza degli esterni.

Le inferriate offrono infatti un tocco in più ad ogni finestra, permettendo di rendere lo stile dell’edificio ancora più ricercato.

Non esitate a disegnarle e a proporle al fabbro che vi saprà dare un’indicazione riguardo la fattibilità.

Il ferro battuto non è l’unico materiale con cui è possibile realizzare le inferriate; ci sono infatti anche l’alluminio e l’acciaio.

Si tratta di scelte altrettanto eccellenti, ma devi sapere che questi materiali sono molto più difficili da lavorare rispetto al ferro.

Inferriate fisse o apribili e la qualità della serratura

Devi sapere che le varie tipologie di inferriata possono essere distinte in modelli fissi o apribili; le seconde sono sicuramente molto più diffuse.

Le inferriate apribili sono infatti dotate di serratura, tramite la quale il serramento può essere aperto nei momenti in cui non si necessita della protezione garantita da tali serramenti.

Quando si parla di inferriate per finestre, solitamente, si fa riferimento ai modelli apribili, anche se i modelli a struttura fissa sono comunque degli infissi discretamente diffusi.

Le inferriate fisse sono impiegate principalmente per delle piccole finestre, come ad esempio quelle di un bagno.

Dal momento che la grande maggioranza delle inferriate di sicurezza sono da considerarsi apribili, un parametro molto importante nella scelta del modello è la tipologia di serratura.

Una serratura di scarsa qualità potrebbe senza dubbio compromettere l’efficacia del serramento, anche laddove sia realizzato con materiali di livello, di conseguenza è fondamentale accertarsi che questo elemento tecnico dell’infisso sia in grado di garantire la dovuta sicurezza; delle serrature molto affidabili sono ad esempio quelle con cilindro a chiave europea.

Inferriate e relativa classe di effrazione

Un parametro cruciale nella valutazione delle inferriate per finestre corrisponde alla classe di effrazione. Questo dato indica sostanzialmente a che punto il serramento è in grado di resistere a delle forzature.

Non sono molti i consumatori che conoscono questo indicatore, di conseguenza è molto importante specificare in modo chiaro di che cosa si tratta.

La classe di effrazione di un’inferriata viene determinata sottoponendo il prodotto ad appositi test, nei quali il serramento subisce svariati tentativi di effrazione condotti con diverse intensità e diversi strumenti.

Sono previste 6 diverse classi di effrazione: tanto più la classe è elevata, tanto più il prodotto è da considerarsi resistente ed affidabile.

Vediamo di seguito le varie classi di effrazione:

  • la classe 1 è quella che contraddistingue la capacità, da parte dell’infisso, di resistere a dei tentativi di effrazione condotti tramite la semplice forza fisica;
  • le inferriate appartenenti alla classe 2 sono in grado di resistere ad effrazioni eseguite utilizzando attrezzi semplici quali cacciaviti, tubi e seghetti per un tempo di 3 minuti;
  • le inferriate della classe 3 sanno invece resistere per 5 minuti a tentativi di effrazione condotti, oltre che con gli strumenti indicati in precedenza, anche con un trapano manuale, un piede di porco e un mantello da fabbro;
  • le inferriate appartenenti alla classe 4 sono in grado di resistere per 10 minuti a tentativi di effrazione condotti con scalpelli, seghe, accette e trapani portatili a batteria;
  • le inferriate corrispondenti alla classe 5 sono in grado di resistere per 15 minuti a dei tentativi di effrazione condotti utilizzando, in aggiunta agli strumenti menzionati in precedenza, seghetti e mole da taglio con disco da 125 mm;
  • le inferriate di classe 6 riescono a fronteggiare per ben 20 minuti tentativi di effrazione eseguiti con strumenti elettrici di alta potenza come possono essere ad esempio mole da taglio con disco da 230 mm o trapani elettrici da 620W.

La larghezza massima delle sbarre

Devi sapere che anche la larghezza delle sbarre è un dettaglio fondamentale da valutare durante la scelta delle inferriate.

E’ consigliato, solitamente, a chi prevede di installare inferriate alle finestre o alle portefinestre, di scegliere dei modelli che abbiano una distanza minima tra le sbarre non superiore a 8 cm: le inferriate con sbarre più larghe sono infatti considerate più vulnerabili in quanto agevolerebbero la possibilità di effettuare delle forzature.

D’altronde, minore è la distanza tra le sbarre di un’inferriata, minore sarà la possibilità che si possano introdurre dei corpi estranei al suo interno.

Come puoi ben immaginare le opportunità di scelta sono vastissime se in ultimo consideriamo anche il loro design. Si spazia da inferriate in stile contemporaneo, le quali propongono geometrie essenziali e ben definite, fino a modelli più classici, contraddistinti da strutture tondeggianti, particolareggiate e molto curate in ogni più piccolo dettaglio.

Quale tipo di inferriata scegliere

In conclusione per la scelta delle inferriate di sicurezza devi tenere in considerazione questi principali aspetti, ma soprattutto la loro capacità di resistere alle effrazioni.

Chiedi consiglio ai professionisti di Spazio 4 Serramenti su quale tipo di inferriata scegliere

Per ulteriori info o richieste vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Varie tipologie di grate in ferro per vestire la tua abitazione

gennaio 5, 2018 grate in ferro 0
Varie tipologie di grate in ferro per vestire la tua abitazione

Le grate in ferro sono uno dei migliori sistemi di protezione per la nostra abitazione: sbarre incrociate di varie forme sono ancorate alle pareti perimetrali per proteggere i nostri serramenti e dotando, quindi, l’abitazione di un efficace difesa contro i tentativi di malintenzionati.

Con le grate in ferro oltre ad assicurare sicurezza ed avere anche un senso estetico, si ha il vantaggio di poter lasciare la porta o la finestra aperta per far circolare l’aria, senza doverci preoccupare che qualcuno possa entrare in casa.
In commercio esistono 3 tipologie di grate in ferro, che possono “vestire” la tua abitazione: fisse, mobili e a scomparsa.

tipologie di grate in ferroLe grate in ferro fisse

Le grate in ferro fisse sono le più resistenti , perché cementate nei muri perimetrali. Hanno, però, lo svantaggio di non poter essere rimosse o aperte, per tale motivo sono sistemate in quelle finestre che si aprono internamente a battente o a vasistas.

Inoltre, con le sue forme è capace di donare originalità alla facciata dell’abitazione, che assume un grande valore estetico.

Le grate in ferro mobili

Le grate in ferro mobili sono le più installate, perché forniscono il giusto compromesso tra estetica e funzionalità: grazie al meccanismo di cerniere che permette loro di potersi aprire e chiudere facilmente.
Esistono diversi meccanismi per l’apertura:

  • A libro;
  • A soffietto;
  • A fisarmonica.

La scelta di una tipologia rispetto ad un’altra deve essere legata, soprattutto, ad un fatto di praticità legata allo spazio: se è presente molto spazio si può optare per un sistema a libro, se invece ci sono degli ostacoli che possono impedire l’apertura è meglio optare per un sistema a soffietto o a fisarmonica, in questo modo la grata si posizionerà lateralmente, consentendo il passaggio.

Le grate in ferro a scomparsa

Le grate in ferro a scomparsa sono le meno diffuse. Se da un lato, infatti, hanno il vantaggio di poter scomparire quando sono aperte, favorendo l’entrata della luce e con una resa estetica ottimale, dall’altra risultano poco consigliate dal punto di vista della sicurezza. Basta infatti spostarla dai binari per vanificare la sua funzione.

Cilindro europeo: sicurezza garantita

Indipendentemente dalle tipologie di grate in ferro scelte, è consigliabile prediligere una serratura dotata di cilindro europeo, al fine di avere una sicurezza garantita dal meccanismo più sicuro presente sul mercato.

Scoprite le grate in ferro da Spazio 4 Serramenti

Dopo questa guida sapete di avere una vasta scelta quando si parla di tipologie di grate in ferro per mettere in sicurezza la vostra casa. Questo sistema di protezione è uno dei migliori, garantendovi una certezza in più quando siete fuori.

Scoprite tutte le grate in ferro realizzate da Spazio 4 Serramenti! Venite a trovarci nel nostro showroom per scoprire la soluzione più adatta a voi. In alternativa contattateci allo 075 527062 o info@spazio4.com. Vi aspettiamo per offrirvi la nostra consulenza.

Come pulire le finestre in alluminio in 3 semplici mosse

settembre 26, 2017 Blog, Finestre e porte finestre, grate in ferro 0
Come pulire le finestre in alluminio in 3 semplici mosse

L’alluminio è un materiale leggero, robusto e resistente agli agenti atmosferici. Proprio per questo motivo optare per le finestre in alluminio per la propria abitazione si rivela sempre un’ottima scelta.

Che si tratti di un moderno appartamento di città o di un’affascinante villetta di campagna, l’alluminio è in grado di conferire quel tocco di design contemporaneo che pochi altri materiali riescono a conferire.

Ma come pulire le finestre in alluminio per preservarne, il più a lungo possibile, la bellezza originaria?

Le finestre in alluminio non richiedono particolare cura o manutenzione, tuttavia effettuare una pulizia regolare aiuta, ovviamente, a preservarne più a lungo la bellezza. Per fare ciò noi vi suggeriamo queste 3 semplicissime mosse!

come pulire finestre in alluminioStep 1: passare un panno inumidito su tutta la superficie degli infissi

Innanzitutto ecco il materiale di cui avrete bisogno:

  • Un panno morbido,
  • Del detersivo per piatti,
  • Un po’ di aceto.

Come prima cosa sarà necessario rimuovere tutta la polvere e lo sporco in eccesso dai nostri infissi. Procuratevi quindi un panno morbido inumidito con dell’acqua calda e passatelo sull’intera superficie della finestra.

In questa fase dovrete fare particolare attenzione a fessure e guarnizioni perché è qui che lo sporco si accumula maggiormente, quindi inumiditeli bene e se la polvere non viene via aiutatevi con una spazzola.

Step 2: preparare una soluzione di acqua calda e sapone per piatti

Quando siete alle prese con la pulizia di infissi in alluminio ricordatevi sempre di evitare l’utilizzo di prodotti aggressivi e acidi, meglio ricorrere a detergenti delicati (chiedete consiglio al vostro rivenditore di fiducia per individuare quello più adatto alle vostre esigenze) oppure potete preparare una soluzione home-made con i prodotti che avete in casa.

Una buona soluzione è quella composta da mezzo litro di acqua calda, un misurino di detergente per piatti e un goccio di aceto.

Una volta realizzato questo composto immergetevi un panno morbido e pulite bene tutta la finestra. Lasciate poi agire per qualche minuto.

Un’alternativa al sapone per i piatti è il sapone di marsiglia che risulta delicato ma, allo stesso tempo, efficace, oppure il bicarbonato di sodio, sempre sciolto in acqua calda e passato sugli infissi.

Step 3: risciacquare abbondantemente

Avete rimosso per bene tutta la polvere?

Avete pulito per bene tutto l’infisso con la soluzione migliore?

Bene, se avete risposto in modo affermativo ad entrambe le domande è ora di passare alla terza fase: il risciacquo.

In questa fase dovrete fare molta attenzione a risciacquare per bene tutto l’infisso accertandovi di rimuovere tutto il sapone.

Naturalmente se avrete utilizzato, nella fase precedente, il bicarbonato il risciacquo non sarà necessario.

Infine potete asciugare le vostre finestre in alluminio con della carta di giornale, proprio come quando pulite vetri e specchi. Per quanto riguarda le guarnizioni, invece, lasciate che si asciughino da sole, strofinandole eccessivamente, infatti, potreste rischiare di rovinare la gomma.

Scopri le finestre in alluminio firmate Spazio 4 Serramenti

Scopri una vasta gamma di finestre in alluminio per la tua casa da Spazio 4 Serramenti. Il nostro staff saprà guidarti al meglio nella scelta dell’infisso che fa per te, sempre con professionalità e utili consigli. Vieni a trovarci nel nostro showroom a Perugia oppure chiamaci allo 075 5270362.