Chiamaci:

075 5270362

Contatto email:

info@spazio4.com

Come scegliere i vetri per le finestre. La sicurezza

Le moderne tecniche di produzione del vetro per porte e finestre lo hanno trasformato, sempre più, da semplice elemento di protezione contro gli agenti atmosferici a materiale ultramoderno in grado di presentarsi come un valido alleato nell’isolamento termico e nel risparmio energetico, nonché nel nostro desiderio di privacy.

Quando si vanno a scegliere i vetri da installare sui propri infissi, sono molte le caratteristiche da considerare in fase di acquisto, sia che venga utilizzato per un grattacielo che per una casa residenziale.

Oggi, in particolare, affronteremo l’importante aspetto della sicurezza del vetro. Vediamo, allora, come scegliere i vetri migliori per le nostre finestre dal punto di vista della sicurezza e quali sono le normative che ne regolano la produzione.

Le caratteristiche del vetro da considerare nella scelta

Come abbiamo già detto, oggi il vetro è diventato un elemento sempre più importante nella struttura di un infisso, con potenzialità e pregi assolutamente nuovi rispetto al passato.

Quando si va a scegliere il tipo di vetro da installare nelle nostre finestre sono 3 gli elementi fondamentali da tenere in considerazione per avere un infisso di qualità:

  • Sicurezza;
  • Isolamento termico (estivo e invernale);
  • Isolamento acustico.come scegliere i vetri

La sicurezza

I criteri di sicurezza del vetro oggi utilizzato in edilizia sono regolamentati dalla normativa UNI 7697, la quale stabilisce che debba essere usato un vetro “non pericoloso” in caso di rottura.

In tal senso, la norma UNI EN 12600, anche chiamata “prova del pendolo”, classifica i vetri in base al loro comportamento in caso di impatto con un pendolo che simula l’urto di un corpo molle, come ad esempio una persona.

Nel caso dei vetri di sicurezza, la rottura non provoca l’origine di spigoli vivi potenzialmente pericolosi. I vetri di sicurezza sono classificabili in:

  • Vetri stratificati (o laminati): due o più lastre di vetro vengono assemblate tra loro mediante l’interposizione di una pellicola plastica. In caso di rottura, il plastico fa sì che i frammenti rimangano incollati tra loro e non si disperdano.
  • Vetri temprati: il vetro viene sottoposto ad un trattamento termico di riscaldamento in un apposito forno e successivo brusco raffreddamento. Questo processo fa sì che, in caso di rottura, il vetro si rompa in piccolissimi frammenti non taglienti e non pericolosi.

Il vetro nelle applicazioni residenziali

Nelle applicazioni residenziali, la normativa stabilisce che:

  • Le finestre devono essere provviste di un vetro di sicurezza (stratificato o temprato) all’interno.
  • Le porte finestre, accessibili da entrambi i lati, devono avere vetro di sicurezza (stratificato o temprato) sia interno che esterno.
  • Le finestre con lato inferiore ad altezza minore o uguale a 1 metro che proteggono dalle cadute devono essere provviste di un vetro con almeno 2 pvb.

Il vetro in altre applicazioni

Per quanto concerne altre applicazioni delle vetrate, come ad esempio vetrine o parapetti, la normativa vigente stabilisce che:

  • Le vetrine di negozi ed altre attività devono avere vetro stratificato classe 1B1 sia all’interno che all’esterno.
  • I parapetti intelaiati su perimetro devono possedere un vetro stratificato con almeno 2 pvb.
  • In ambienti comuni, sia residenziali che commerciali, il vetro interno deve essere stratificato, mentre quello esterno deve essere di sicurezza.

Il vetro in altri edifici

Abbiamo, infine, l’applicazione del vetro in altri edifici quali uffici, centri sportivi, ospedali e altri. La normativa UNI 7697 stabilisce che:

  • Negli uffici i vetri devono rispettare gli stessi requisiti degli edifici residenziali, con vetro di sicurezza solo all’interno.
  • Negli ospedali, centri commerciali, cinema e palestre il vetro interno deve essere stratificato mentre l’esterno di sicurezza (stratificato o temprato).
  • Nelle scuole, di ogni grado, è obbligatorio l’uso di vetri stratificati. Per applicazioni con il lato inferiore ad altezza minore o uguale a 1 metro è obbligatorio usare vetri 1B1 sia all’interno che all’esterno.

Scopri come scegliere i vetri migliori per le tue finestre da Spazio 4 Serramenti

Scopri come scegliere i vetri migliori per i tuoi infissi da Spazio 4 Serramenti. La nostra azienda collabora con i migliori produttori a livello nazionale e internazionale come AGC per la realizzazione di finestre, porte finestre, vetrine, parapetti e molto altro per edifici residenziali e non.

Vieni a trovarci nel nostro showroom per info e preventivi, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

UA-81919232-2