Chiamaci:

075 5270362

Contatto email:

info@spazio4.com

Category Archives: Finestre e porte finestre

Come pulire le tapparelle di plastica in 3 semplici mosse

aprile 13, 2018 Finestre e porte finestre 0
Come pulire le tapparelle di plastica in 3 semplici mosse

come pulire le tapparelle di plasticaTenere in ordine i serramenti contribuisce a dare un aspetto pulito e ordinato alla casa. Per questo è opportuno, di tanto in tanto, effettuarne una manutenzione accurata.

Le tapparelle, a tal proposito, sono gli elementi dell’infisso che tendono a sporcarsi più facilmente perché a costante contatto con gli agenti atmosferici.

Lavarle in profondità di tanto in tanto è un’operazione più semplice di quello che credete. Ecco, allora, la nostra guida su come pulire le tapparelle di plastica in 3 semplici mosse, per donare un aspetto curato e ordinato alla vostra abitazione.

Che cosa vi occorre

Per pulire accuratamente le vostre tapparelle in plastica vi occorrono pochi prodotti, che probabilmente avrete già in casa:

  • Pennello
  • Panno in microfibra o elettrostatico
  • Spugna
  • Acqua calda
  • Sapone di Marsiglia
  • Aceto

Per la pulizia del lato interno non avrete problemi, basterà posizionare degli stracci per non sporcare o bagnare il pavimento sottostante, stessa cosa per il lato esterno se affaccia su di un balcone.

Se, però, la finestra è priva di balcone, dovrete ripulire il lato esterno della tapparella dall’interno, smontando il cassettone che la contiene, facendo la massima attenzione a non cadere.

  1. Rimuovete tutta la polvere accumulata

La prima mossa da compiere sarà quella di rimuovere tutta la polvere in eccesso accumulata sulla tapparella e per farlo vi basterà passare un pennello abbastanza grande oppure un panno in microfibra o comunque elettrostatico, che cattura lo sporco.

A tapparella chiusa questo passaggio sarà piuttosto semplice da effettuare anche sul lato esterno. Se non si dispone di accesso facile all’esterno (come, appunto, un balcone) basterà smontare il cassettone per pulirla accuratamente anche sull’altro lato.

Per evitare di graffiarsi sarà bene munirsi di guanti.

  1. Lavate accuratamente

A questo punto potete passare al lavaggio vero e proprio con una soluzione di acqua calda, sapone di Marsiglia e un goccio di aceto, se le tapparelle sono in plastica o metallo. Se, invece, sono in legno, basterà preparare un mix di acqua calda e sapone di Marsiglia e procedere con una spugna a lavare bene le tapparelle, insistendo dove lo sporco è più ostinato.

  1. Risciacquate abbondantemente

Dopo aver insaponato per bene la tapparella, lasciate agire il sapone per una decina di minuti e poi procedete risciacquando abbondantemente con acqua calda, muniti di spugna.

Potete lasciar asciugare le vostre tapparelle al sole, certi che ora saranno super pulite.

In alternativa al metodo classico potete ricorre anche al lavaggio a vapore con l’apposita pistola, altrettanto efficace e più rapido.

Et voilà! Basterà seguire la nostra guida su come pulire le tapparelle di plastica per averle come nuove. Non ci resta che augurarvi buone pulizie!

Come scegliere le schermature solari

aprile 6, 2018 Finestre e porte finestre, Uncategorized 0
Come scegliere le schermature solari

La bella stagione sta arrivando e con essa cresce sempre più la voglia di trascorrere momenti all’aperto, sfruttando maggiormente giardino, balconi e terrazze. Ecco perché diventa importante anche utilizzare di più delle adeguate schermature solari.

Le schermature solari riescono a massimizzare i guadagni termici mantenendo freschi gli ambienti e garantendo il giusto comfort visivo e la giusta penetrazione della luce solare in base all’esigenza di chi vi abita.

Ma quali sono le tipologie e i vantaggi delle schermature solari? In questo articolo vi illustriamo, allora, come scegliere le schermature solari che meglio si adattano ai luoghi in cui abitiamo.

come scegliere le schermature solariDiverse tipologie, per una diversa efficacia 

In commercio esistono vari tipi di schermature solari, di diversa efficacia, la quale dipende nello specifico da:

  1. I materiali in cui sono realizzate
  2. Realizzazione, messa in posa e posizione delle vetrate
  3. Clima locale

Materiali

Per quanto riguarda i materiali è fondamentale che la schermatura rispetti tre valori:

  • Trasmittanza, che indica la luce che riesce a penetrare dalla finestra.
  • Riflettenza, che indica la luce riflessa dalla schermatura
  • Assorbanza, che indica la luce assorbita dalla schermatura che non viene trasmessa all’interno né riflessa all’esterno.

Realizzazione, messa in posa e posizione delle vetrate

Efficacia che dipende anche dalla tipologia, fissa o mobile, e dalla posizione della vetrata rispetto al serramento, scelta che va fatta in base alla posizione e al tipo di serramento che dovrà essere schermato.

come scegliere le schermature solariClima locale

Vuoi essere sicuro di trarre il meglio dalle schermature solari? Non ti scordare allora di tener conto dei molteplici fattori che possono interporsi:

  • Ventilazione
  • Radiazioni luminose e termiche
  • Resistenza agli agenti atmosferici

Principali tipi di schermature solari 

I principali tipi di schermature solari sono tre:

  1. Schermature esterne
  2. Schermature integrate
  3. Schermature interne

Come si differenziano? Le schermature esterne possono a loro volta dividersi in fisse e mobili:

  • Fisse, quando vi sono elementi strutturali (balconi) che riescono bloccare le radiazioni estive e proteggere dagli agenti atmosferici nei mesi più rigidi, o quando vi sono elementi non strutturali (tende da sole – frangisole).
  • Mobili, più efficaci rispetti alle fisse perché sono dinamiche e flessibili.

Le schermature integrate sono quelle che fanno parte dell’involucro edilizio e in base al loro funzionamento si articolano in:

  • Avvolgibili
  • Scorrevoli
  • Battenti

Le schermature interne sono meno efficienti rispetto agli altri modelli perché la radiazione solare viene bloccata solo dopo che questa è già entrata nell’ambiente. Generalmente sono costituite da:

  • Tende in tessuto
  • Lamelle orientabili

I vantaggi per te e la tua famiglia

Con l’utilizzo di questo strumento hai la possibilità di beneficiare di numerosi vantaggi:

  • Comfort termico, perché evitano l’eccessivo riscaldamento degli ambienti nelle stagioni più calde.
  • Riducono i consumi di ventilazione, riscaldamento ed illuminazione.
  • Garantiscono una certa sicurezza dalle intrusioni.

Scopri come scegliere le schermature solari da Spazio 4 Serramenti

Spazio 4 Serramenti offre una vasta gamma di schermature solari che ti permetteranno di beneficiare di molti vantaggi. Vieni a trovarci nel nostro showroom e scopri come scegliere le schermature solari più adatte alla tua abitazione. Siamo in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure ci trovi allo 075 527 0362. Ti aspettiamo per offrirti la nostra consulenza.

Come arredare casa con l’Ultra Violet, il colore dell’anno 2018

marzo 30, 2018 Finestre e porte finestre, Porte e porte blindate, Uncategorized 0
Come arredare casa con l’Ultra Violet, il colore dell’anno 2018

Oggi vogliamo parlarvi di un tema allegro quanto ispirante: il colore. Non un colore qualsiasi bensì il colore dell’anno 2018 decretato dal Pantone Color Institute: l’Ultra Violet.

L’autorità mondiale di riferimento nel settore dei colori ha scelto per il 2018 un colore ispirato al cosmo, alla galassia, alla creatività e a ciò che ci aspetta per il futuro.

A proposito dell’Ultra Violet l’Executive Director di Pantone, Leatrice Eiseman, afferma: “Viviamo in un’epoca che richiede inventiva ed immaginazione. È questo tipo di ispirazione creativa che è alla base di Pantone 18-3838 Ultra Violet, un viola con base blu che porta la nostra consapevolezza e il nostro potenziale ad un livello superiore. Dall’esplorazione di nuove tecnologie e della galassia maggiore, all’espressione artistica e la riflessione spirituale, l’intuitivo Ultra Violet illumina la strada verso ciò che deve ancora venire.”

E quale modo migliore per accogliere il nuovo colore dell’anno se non quello di inserirlo nella nostra casa, attraverso un mobile, un vaso di fiori, la tappezzeria o, ancora, una carta da parati molto particolare? Ecco, allora, come arredare casa con l’Ultra Violet in maniera armoniosa e originale.

come arredare casa con ultra violet

L’Ultra Violet sulle pareti di casa

Secondo molti il viola è un colore di difficile abbinamento che può cozzare, per così dire, con certi stili abitativi. L’Ultra Violet, tuttavia, è una nuance di grande tendenza, che si sposa benissimo, ad esempio, con colori come il nero, l’oro, il rosso e il giallo.

Per i più audaci e veri amanti di questa nuance consigliamo l’Ultra Violet come tinta per le pareti di casa, magari anche una sola parete all’interno della stanza, che ravvivi l’ambiente in modo originale.

In alternativa, potete scegliere tra una vasta gamma di carte da parati nelle fantasie più disparate, da quelle geometriche alle floreali fino a quelle a tema cosmo o orientale. Insomma, avete solo l’imbarazzo della scelta, per un effetto che stupirà tutti.

arredare casa con ultra violet

Fonte: Pinterest / casavogue.globo.com

arredare casa con ultra violet

Fonte: Pinterest / houseandleisure.co.za

E come dimenticare, poi, il celeberrimo salotto di Monica Geller nella serie televisiva Friends? Ve lo ricordate? Era di una nuance molto simile al nostro Ultra Violet!

come arredare casa con ultra violet

L’Ultra Violet nella tappezzeria

Se non si vuole iniziare fin da subito con un cambiamento di grande portata come nel caso delle pareti, si può optare per una bella e viva tappezzeria Ultra Violet, da scegliere per copridivano, cuscini, copriletto, tende o tappeti.

Un tocco di colore di grande impatto che potrete facilmente abbinare se avete prevalenza di bianco, nero, giallo, oro o verde in casa.

Che ne dite, ad esempio, di una bella poltrona Ultra Violet nel salotto di casa? Oppure di un paio di cuscini in tonalità viola sul divano? O ancora, semplicemente, l’imbottitura delle sedie. Sulla tappezzeria c’è davvero da sbizzarrirsi e non solo in tonalità unica ma anche con le fantasie.

arredare casa con ultra violet

Fonte: comfydwelling.com

Complementi d’arredo in tonalità Ultra Violet

Anche con i complementi d’arredo abbiamo una vasta possibilità di scelta: lampade, quadri, vasi e persino gli stessi mobili.

Provate ad immaginare una libreria in nuance Ultra Violet nel vostro living, lampade di qualunque design, vasi dalle forme ricercate e contemporanee che si sposeranno perfettamente con il verde delle piante.

Ancora, le stesse sedie, di colore viola, si abbinano perfettamente ad un tavolo in legno, specie se scuro o tendente al rossiccio.

arredare casa con ultra violet

Fonte: Pinterest / alwaysinwhite.com

Biancheria color Ultra Violet

E per un tocco di colore che si può rimuovere all’occorrenza in maniera più che rapida, è possibile optare per un copriletto in tonalità Ultra Violet, asciugamani, lenzuola ma anche tovaglie, tovaglioli o canovacci da cucina.

Stoviglie e sopramobili in nuance Ultra Violet

Per coloro che desiderano solo un tocco molto leggero in casa di Ultra Violet, via libera ad accessori assolutamente poco invasivi, quali stoviglie, uno specchio all’ingresso di casa, portafoto, portapenne, fermalibri, vasi e gli stessi fiori. Se ne trovano di bellissimi anche finti, che potranno rimanere con voi per molto tempo senza doverli cambiare spesso.

Porte e finestre audaci

Per i più audaci, veri appassionati di Ultra Violet, questo colore si presta molto bene ad essere applicato sugli infissi interni. Porte e finestre di colore viola si sposano bene con pareti e mobili bianchi ma anche neri e oro. Lasciatevi consigliare dal vostro serramentista per essere sicuri di fare una scelta che vi soddisferà a pieno!

arredare casa con ultra violet

Fonte: Pinterest / trendesignbook.com

Scopri come arredare casa con l’Ultra Violet da Spazio 4 Serramenti

Da Spazio 4 Serramenti troverete uno staff di professionisti esperti che sapranno darvi utili consigli su come arredare casa con l’Ultra Violet, per un’abitazione dal design moderno e di tendenza. Ci trovate in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure allo 075 527 0362. Vi aspettiamo!

Cosa sono le finestre a nastro?

marzo 16, 2018 Finestre e porte finestre, Uncategorized 0
Cosa sono le finestre a nastro?

Cosa sono le finestre a nastro? Innanzitutto partiamo con il dire che si tratta di un elemento architettonico estremamente innovativo, inventato dall’architetto francese Le Corbusier, che consiste in finestrature di grandi dimensioni che attraversano o comunque occupano buona parte della facciata di un edificio.

Si tratta di una soluzione molto spesso utilizzata, a partire dagli anni ’30, in edifici di grandi dimensioni perché favorisce un grande ingresso di luce naturale conservando, comunque, la possibilità di aprire e chiudere i serramenti.

Vediamo meglio, allora, cosa sono le finestre a nastro, il loro utilizzo e perché vengono così ampiamente scelte da ingegneri e architetti.

Come si compongono le finestre a nastro

Le finestre a nastro si compongono di singole cellule di finestra allineate e inserite all’interno di una gabbia metallica. Questi sistemi architettonici possono ricoprire anche l’intera facciata di un edificio come nel caso, ad esempio, delle facciate continue.

Ogni sezione della facciata, però, è apribile. I profili verticali sono sganciabili e il singolo modulo finestra può scorrere verso destra o sinistra, consentendo l’apertura.

I sistemi di apertura possibili, poi, sono diversi e movimentabili in vari modi: abbiamo l’apertura a ribalta (anche detta vasistas o bocca di lupo), scorrevole, combinata a vasistas e scorrevole oppure a bilico.

Generalmente, le finestre a nastro sono costituite da un telaio metallico (in acciaio o alluminio a taglio termico) e vetri riflettenti antisfondamento.

Per migliorare ulteriormente, poi, l’efficienza energetica ma anche acustica di questi serramenti, vengono spesso abbinate vetrocamere con gas Argon o Kripton o anche tripli vetri. A questo si aggiunge una schermatura solare esterna, onde evitare che nei periodi più caldi dell’anno gli ambienti si possano eccessivamente riscaldare.

Quando  e perché utilizzare le finestre a nastro

cosa sono le finestre a nastroLe finestre a nastro vengono generalmente utilizzate su edifici industriali, capannoni oppure palazzi destinati ad ospitare uffici. Costruzioni, insomma, di grandi dimensioni, adatte ad ospitare finestrature così ampie.

Ingegneri e architetti contemporanei prediligono sempre più sistemi architettonici in grado di assicurare il massimo ingresso di luce naturale inseriti in progetti dall’elevato contenuto di design.

Questi serramenti, tuttavia, si sposano bene anche con abitazioni dal sapore contemporaneo, ove è richiesta la progettazione di ampie vetrate che affacciano su un panorama mozzafiato o anche in giardino, se collocate a piano terra.

Questi sistemi favoriscono appieno l’integrazione tra ambiente interno ed esterno, consentendo di vivere sempre al meglio lo spazio che ci circonda, con qualunque condizione atmosferica.

Per tutti questi motivi le finestre a nastro si sposano perfettamente con le esigenze del vivere contemporaneo e sono sempre più utilizzate da architetti e ingegneri nella realizzazione di edifici e abitazioni.

Vieni a scoprire le finestre a nastro da Spazio 4 Serramenti

Vieni a scoprire cosa sono le finestre a nastro e come possono essere inserite anche nella tua abitazione o nel tuo prossimo progetto per donare massima luce e comfort abitativo ai tuoi ambienti nello showroom di Spazio 4 Serramenti. Ci trovi in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Aerazione della casa. Perché è importante aprire le finestre

marzo 1, 2018 Finestre e porte finestre 0
Aerazione della casa. Perché è importante aprire le finestre

Una giusta aerazione della casa non è solo utile per eliminare gli odori ma, soprattutto, fondamentale per la salvaguardia del comfort e della nostra salute. Per questo motivo è importante prendere l’abitudine quotidiana di aprire le finestre per consentire un sano ricambio dell’aria negli ambienti dell’abitazione.

Vediamo meglio, però, perché è così importante che vi sia una corretta aerazione della casa e il modo più corretto per avere sempre ambienti salubri, migliorando notevolmente la qualità dell’aria che respiriamo.

Le conseguenze della scarsa presenza di ossigeno in casa

aerazione della casaLa nostra stessa presenza in casa, unita ad ambienti chiusi, può far contribuire a generare vapore acqueo e inquinamento indoor che, alla lunga, possono portare a problemi di salute per gli inquilini dell’abitazione.

La penuria d’aria, infatti, contribuisce a causare malesseri come: mal di testa, deconcentrazione, affanno e debolezza.

Ogni essere umano necessita di almeno 25 mc/ora di aria e ossigeno per poter svolgere le sue attività quotidiane in pieno agio e salute. La scarsità di ossigeno, dunque, porta necessariamente a conseguenze poco piacevoli sulla nostra salute.

Prevenire la muffa grazie all’aerazione della casa

Il ricambio dell’aria in casa è fondamentale per garantire ambienti sani, privi di germi e batteri, e per contrastare il ristagno di umidità e la conseguente formazione di muffe sulle pareti.

La muffa sui muri deriva dalla concentrazione del vapore acqueo che si forma in casa sulle pareti fredde, a contatto con l’esterno. L’aria calda del vapore, a contatto con il freddo del muro, passa allo stato liquido e si trasforma in condensa.

Ciò porta alla creazione dell’ambiente ideale per la proliferazione di funghi e muffe di vario genere, estremamente dannosi per la salute umana se respirati per tempi prolungati, perché portano all’insorgere di malattie dell’apparato respiratorio, quali l’asma.

Combattere germi e batteri con il ricambio d’aria

Sappiamo tutti come, quando un membro della famiglia è malato di raffreddore o influenza, cambiare l’aria in casa sia una buona pratica per evitare il proliferare di germi e batteri e il conseguente contagio degli altri inquilini.

In realtà, la ventilazione delle stanze è necessaria tutti i giorni per evitare di creare l’habitat ideale a germi e batteri. Questo vale anche nel caso di scuole e uffici e quanto più l’ambiente è piccolo, tanto più frequenti devono essere i ricambi di aria.

Come arieggiare nel modo corretto gli ambienti di casa

La qualità dell’aria, dunque, influisce profondamente sul benessere delle persone. L’aerazione della casa è una buona pratica per prevenire disturbi e patologie legati alla scarsità di ossigeno pulito e fresco.

La fuoriuscita quotidiana di monossido di carbonio, polvere, batteri e cattivi odori può essere facilmente realizzata aprendo più finestre di mattina, appena alzati, per 3-5 minuti, creando una corrente che velocizza il ricambio di aria.

L’ideale sarebbe, poi, ripetere l’operazione più volte al giorno, giusto pochi minuti, per evitare l’eccessiva fuoriuscita di calore in inverno e, dunque, un inutile spreco energetico.

Naturalmente, ambienti maggiormente umidi come bagno e cucina dovrebbero essere arieggiati più spesso. Un altro consiglio è quello di evitare la creazione di inutile vapore acqueo quindi, ad esempio, non lasciar bollire l’acqua in cucina per troppo tempo o fare docce eccessivamente lunghe.

Il sistema di microaerazione delle finestre

Con la diffusione dei moderni infissi, il vecchio problema di spifferi e infiltrazioni d’acqua è ormai superato, a tutto vantaggio dell’ambiente e della bolletta sul riscaldamento.

A maggior ragione, tuttavia, diventa importante arieggiare gli ambienti e consentire un forzato ricambio di ossigeno.

Molti serramenti di fattura contemporanea, tuttavia, sono dotati di un importante dettaglio: un sistema di microaerazione (o microventilazione), che consente la ventilazione interna al serramento e al resto della casa.

Questo meccanismo consente di aprire l’infisso solo di un paio di millimetri, evitando inutili dispersioni di calore ma favorendo un naturale ricambio di aria, semplicemente cambiando la posizione della maniglia.

Vieni a scoprire il sistema di microaerazione delle finestre da Spazio 4 Serramenti

Vieni a scoprire come avere una buona aerazione della casa grazie al sistema di microaerazione delle finestre nello showroom di Spazio 4 Serramenti e regalati ambienti sempre freschi e sani. Ci trovi in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Isolamento acustico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

febbraio 19, 2018 Finestre e porte finestre 0
Isolamento acustico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

Isolamento acustico e vetri: come scegliere quelli giusti che manterranno i nostri ambienti silenziosi e tranquilli? Quando arriva il momento di scegliere i giusti vetri per le nostre finestre, in molti casi l’isolamento acustico è tra gli ultimi elementi che vengono presi in considerazione.

Avere un ambiente tranquillo e rilassante, tuttavia, è fondamentale per garantirci il giusto riposo di cui abbiamo bisogno a fine giornata o per godere di momenti di assoluta privacy.

Vediamo, allora, come avere una casa assolutamente silenziosa grazie a vetrate appositamente progettate per contrastare l’ingresso di rumori esterni.

L’importanza dell’isolamento acustico

isolamento acustico e vetriTra le caratteristiche del vetro, l’isolamento acustico è una di quelle più importanti poiché risulta un fattore imprescindibile per aumentare il comfort abitativo, specie in abitazioni e uffici collocate in zone ad alto inquinamento acustico, come centri città e aree limitrofe ad aeroporti, stazioni e aree ad alto scorrimento.

In queste zone l’isolamento acustico dei vetri può davvero fare la differenza in termini di comfort abitativo, incrementando, oltretutto, anche il valore stesso dell’immobile.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 dicembre 1997 stabilisce precisi valori d’isolamento acustico standardizzato di facciata.

Isolamento acustico e vetri: come scegliere la vetrata più adatta

Naturalmente, i vetri fonoisolanti cambiano sulla base delle necessità del cliente: da chi ha bisogno di un isolamento leggero, per eliminare rumori non eccessivamente forti a chi, invece, necessita di un isolamento acustico maggiore perché vive in aree particolarmente rumorose.

Per aumentare l’isolamento acustico di un ambiente vengono accoppiati vetri di spessori diversi, ad esempio uno da 4mm e un secondo da 8 mm.

Nel doppio vetro a spessore differenziato, lo spessore della lastra esterna è maggiore di quella interna. Questa soluzione è piuttosto economica e garantisce un ottimo livello di isolamento acustico, regalandoci ambienti tranquilli in cui godere attimi di concentrazione e relax.

Oltre a questa tecnica vengono, poi, utilizzati i vetri stratificati di sicurezza o vetri stratificati acustici. Si tratta, di fatto, di vetri antieffrazione che, grazie alla loro struttura di vetri accoppiati tramite membrana di sicurezza, riesce a garantire il massimo isolamento acustico, insieme ad un elevato livello di protezione contro i tentativi di effrazione.

L’isolamento acustico viene rappresentato in dB (decibel) secondo una normativa che li esprime in Rw. Abbiamo, poi, l’indicazione anche delle alte frequenze (C) e delle basse frequenze (Ctr).

Un valore minimo accettabile di isolamento acustico deve aggirarsi intorno ai 40 dB. Al di sopra di questa soglia si iniziano ad avere i primi disturbi legati al sonno.

Esistono in commercio anche vetri realizzati con speciali pellicole fonoisolanti che possono raggiungere i 45 dB di isolamento acustico.

Naturalmente, per garantire un perfetto isolamento acustico non è importante solo la qualità e la struttura del vetro bensì anche la buona fattura dell’infisso e una posa in opera certificata.

Isolamento acustico e vetri. Scopri i migliori da Spazio 4 Serramenti

Scopri come scegliere i vetri migliori per i tuoi infissi da Spazio 4 Serramenti. La nostra azienda collabora con i migliori produttori a livello nazionale e internazionale come AGC per la realizzazione di finestre, porte finestre, vetrine, parapetti e molto altro per edifici residenziali e non.

Vieni a trovarci nel nostro showroom per info e preventivi, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Sistemi per architettura Metra

gennaio 31, 2018 Finestre e porte finestre, persiane e persiane blindate, Porte e porte blindate, Ringhiere in alluminio 0
Sistemi per architettura Metra

Da anni Spazio 4 Serramenti è partner certificato di Metra, azienda italiana di fama internazionale, specializzata nell’estrusione e lavorazione dell’alluminio per la progettazione di sistemi per l’architettura, serramenti e infissi dagli eccellenti standard prestazionali e di grande impatto estetico.

Oggi, allora, vogliamo raccontarvi la qualità dei sistemi per architettura firmati Metra e la direzione intrapresa da questa grande azienda per soddisfare le esigenze architetturali (ma anche ambientali) contemporanee.

Perché l’alluminio

sistemi per architettura metraDal 1962 il Gruppo Metra è specializzato nell’estrusione di profilati in alluminio. Questa cinquantennale esperienza nel settore ha portato ben presto l’azienda a far conoscere il suo nome dapprima sul territorio nazionale, poi in Europa e nel mondo, con la produzione di grandi profilati strutturali per il settore dei trasporti, facciate continue, finestre, porte e persiane di qualsiasi forma, colore e dimensione.

Perché la scelta dell’alluminio? Perché l’alluminio è il terzo elemento più abbondante sul nostro pianeta, dopo ossigeno e silicio, riciclabile al 100% e praticamente all’infinito, senza alcun compromesso sulla sua qualità.

Inoltre, il riciclo di questo elemento richiede solo il 5% dell’energia utilizzata per estrarlo e lavorarlo in origine. Parliamo, dunque, di un materiale ecologico, che rispetta l’ambiente, utilizzato, oltretutto, per la realizzazione di profili a grande efficienza energetica.

L’alluminio, poi, si contraddistingue per numerose proprietà: leggerezza, resistenza, facile lavorabilità, resistenza al fuoco e alla corrosione.

I sistemi per architettura Metra

Con le nuove esigenze del vivere contemporaneo, gli stili abitativi si sono evoluti, portando ingegneri, architetti e progettisti ad ideare involucri edilizi che non solo siano belli da vedere e inseriti armoniosamente nel paesaggio circostante ma, altresì, rispettosi dell’ambiente e in grado di donare alti livelli di comfort.

In questo senso, Metra offre una serie completa di sistemi in alluminio per l’architettura, adatti a soddisfare qualunque esigenza progettuale, per spazi abitativi dallo stile moderno e minimale, progettati su misura per te.

Facciate continue

Le facciate continue Metra sono progettate per liberare la creatività del progettista, stimolando lo sviluppo di innovativi concetti di spazio e luce.

Le facciate continue Metra non sono solo estetica ma anche innovativa tecnologia grazie alla possibilità di realizzare forme geometriche sempre più complesse in combinazione con altri materiali come vetro, legno, pietra e compositi.

Ideali per la realizzazione di grandi vetrate, coperture trasparenti e lucernari, le facciate continue Metra consentono di realizzare strutture tecnicamente perfette ed esteticamente di alta qualità. Applicazioni ideali nell’edilizia residenziale sono le grandi vetrazioni per la realizzazione di verande, giardini d’inverno, vani scala e lucernari, dove l’utilizzo della facciata permette un significativo incremento della luminosità, guadagno solare e del risparmio energetico.

Finestre a battente

Le finestre a battente e le porte d’ingresso Metra sono adattabili a qualunque stile abitativo: dalla rustica villetta in campagna al moderno appartamento urbano, dalla baita in montagna all’edificio storico in pieno centro urbano.

Resistenti a qualsiasi tipo di agente atmosferico e condizione climatica, con prestazioni mantenute nel tempo, i sistemi a battente METRA isolano termicamente ed acusticamente con notevole risparmio di energia. Il design delle forme, le molteplici tipologie di apertura, i complementi, le superfici cromatiche ed i rivestimenti che si possono applicare sono in sintonia con tutte le normative comunali e dei beni ambientali.

sistemi per architettura metra

Porte a battente

Le porte a battente firmate Metra si armonizzano perfettamente con ogni contesto e contrastano qualunque condizione climatica. A doppia o tripla guarnizione, presentano una tenuta infallibile agli agenti atmosferici e prestazioni energetiche superiori.

Sono infissi robusti, resistenti, durevoli e indeformabili, con grandi requisiti di estetica e funzionalità.

sistemi per architettura metraFinestre e portefinestre in alluminio-legno

Per chi non intende rinunciare alle innumerevoli qualità dell’alluminio ma desidera unire la bellezza e il fascino senza tempo del legno, Metra propone la sua linea di finestre e portefinestre in alluminio-legno.

Infissi dal cuore in alluminio, per eccellenti prestazioni di resistenza e robustezza, unite alla naturalezza del legno.

Finestre e porte scorrevoli

Le finestre e porte scorrevoli Metra sono progettate per valorizzare al massimo il progetto abitativo con un serramento dal design moderno, anche ultrasottile, che consente il massimo ingresso di luce naturale.

Rispetto ai prodotti in altri materiali, gli scorrevoli Metra racchiudono globalmente performance di estetica, sicurezza, tenuta, durata e comfort a cui si aggiunge una vasta gamma di superfici dal gusto straordinario, anche in legno naturale.

Porte interne

Le porte interne e le pareti divisorie Metra garantiscono stabilità, perfetta tenuta, durata e comfort acustico in un serramento di grande sintesi e qualità strutturale. Disponibili in un’ampia di modelli e finiture differenti, le porte interne Metra sapranno adattarsi a qualunque sia il vostro stile abitativo.

Sistemi per balconi

Metra offre anche una vasta scelta di sistemi per balconi, terrazze, scale e rampe, tutti realizzati in alluminio ed eventualmente vetro. I sistemi per balconi Metra sono progettati per garantire:

  • Inalterabilità e durata nel tempo
  • Semplicità di realizzazione, di posa in opera e manutenzione
  • Efficacia e sicurezza
  • Corrimano con presa facile, gradevole e sicura
  • Certificazioni secondo le normative vigenti
  • Scelta dei colori illimitata

Sistemi oscuranti

Metra si occupa anche della progettazione e realizzazione di sistemi oscuranti, quali:

  • Frangisole
  • Persiane

I sistemi oscuranti Metra garantiscono elevata resistenza agli agenti atmosferici, costi di manutenzione ridotti, facili operazioni di pulizia e differenti aperture e forme. Per progetti che si adattano perfettamente ai vari stili.

Applicazioni fotovoltaiche

Metra si specializza anche nella realizzazione di applicazioni fotovoltaiche installate su frangisole, per un controllo ottimale della radiazione solare che si trasforma anche in energia pulita grazie al supporto del fotovoltaico.

Le facciate fotovoltaiche così realizzate diventano un elemento vivo e attivo dell’involucro edilizio che mette comfort, risparmio energetico, estetica e sostenibilità al centro delle sue esigenze.

Scopri tutti i sistemi per architettura Metra da Spazio 4 Serramenti

Scopri tutti i sistemi per architettura Metra che rivoluzioneranno la tua abitazione! Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Quale legno scegliere per le finestre?

gennaio 25, 2018 Finestre e porte finestre 0
Quale legno scegliere per le finestre?

Siete in procinto di scegliere le nuove finestre per la vostra casa? Gli elementi da considerare e su cui porre attenzione sono molti, tra cui il design, la tipologia di vetri, l’essenza di legno. Non tutti i legni, infatti, hanno le stesse caratteristiche e, a seconda della prestazione che desideriamo ma anche dell’ambiente stesso in cui viviamo, dovremo optare per l’uno o per l’altro.

Quale legno scegliere per le finestre di casa, dunque? Noi vi offriamo la nostra semplice guida, con un elenco di tutte le proprietà che caratterizzano le varie essenze. A voi la scelta!

quale legno scegliere per le finestrePino

Il Pino è un albero ampiamente utilizzato dall’uomo per gli usi più diversi, grazie alla sua notevole versatilità. Da sempre usato per la carpenteria, la realizzazione di mobili e serramenti ma anche per legna da riscaldamento e pellet, il Pino cresce prevalentemente in Europa centro-settentrionale e in Italia è molto diffuso.

Si tratta di un’essenza molto pesante, dal colore giallastro o biancastro, resinoso e dalla grande durabilità. Molto indicato per i serramenti, perché resistente e durevole, si abbina bene ad ambienti rustici nelle sue tonalità naturali ma può essere tinteggiato per assumere colorazioni diverse.

quale legno scegliere per le finestreRovere

Coltivato soprattutto in Usa e Europa centro-orientale, il Rovere cresce e viene richiesto in molte parti del mondo. Si tratta di un legno pesante, tra i più duri esistenti, molto utilizzato per gli infissi esterni perché estremamente resistente.

Appartiene alla famiglia della quercia e si presenta con un colore bruno che tende a scurirsi con il tempo ma può essere tinto della colorazione che preferiamo.

quale legno scegliere per le finestreCastagno

Il Castagno è un legno pregiato, coltivato soprattutto in Europa e in Giappone, molto durevole nel tempo e, dunque, consigliato per le finestre (e anche per gli infissi interni). Ha una grande resistenza all’umidità e, dunque, viene utilizzato per vari usi nella falegnameria esterna.

Si presenta di colore bianco-giallastro oppure grigio chiaro e viene spesso tinto della colorazione del noce. Molto usato anche per la realizzazione di mobili, si adatta bene a qualunque stile abitativo.

quale legno scegliere per le finestreLarice

Originario dell’Europa centrale, il Larice è un legno molto resinoso e resistente, utilizzato per la realizzazione di infissi sia interni che esterni. Viene molto spesso impiegato per la produzione di esterni e di qualsiasi infisso o supporto destinato a stare a contatto con gli agenti atmosferici.

Si presenta di colore bianco oppure rosso ed è facilmente lavorabile. A contatto con l’acqua, poi, diventa ancora più resistente. Si sposa molto bene con gli ambienti moderni. Viene trattato con tinture superficiali per ottenere cromature diverse.

quale legno scegliere per le finestreDouglas

Il Douglas è un’essenza originaria del Nord America occidentale, coltivata in tutta la fascia occidentale fino al Messico e anche in Europa. Ha una buona durata nel tempo, adatto sia per infissi interni che esterni.

E’ un albero molto apprezzato per la sua notevole porzione di tronco senza rami e per la sua crescita veloce. Si vernicia e si lucida bene ed è un mediamente pesante. Molto impermeabile, viene utilizzato per interni, esterni, facciate, balconi, imbarcazioni. Si presenta di colore marrone rossastro.

Scopri quale legno scegliere per le finestre da Spazio 4 Serramenti

Scopri quale legno scegliere per le finestre di casa tua! Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Ecobonus 2018. In cosa consiste e come usufruirne

gennaio 23, 2018 Finestre e porte finestre, Porte e porte blindate, Uncategorized 0
Ecobonus 2018. In cosa consiste e come usufruirne

Ci siamo! Anche quest’anno, grazie alla nuova Legge di Stabilità 2018, è stato confermato dal Governo l’Ecobonus 2018 a favore di ristrutturazioni e interventi per la riqualificazione energetica degli edifici.

Alcune modifiche sono state apportate alla normativa, che consentono l’ampliamento del bacino di soggetti potenzialmente beneficiari e degli interventi interessati.

Vediamo, allora, nel dettaglio in cosa consisterà l’Ecobonus 2018, chi potrà usufruirne e come.

Le novità della Legge di Bilancio 2018

Innanzitutto, i bonus casa sono riconfermati anche per quest’anno e vengono, anzi, ulteriormente ampliati. Le detrazioni fiscali previste sono le seguenti:

  • ecobonus 2018Bonus ristrutturazioni 2018 al 50%: prorogato per tutto l’anno corrente, saranno compresi gli interventi di ristrutturazione degli edifici per un importo massimo di 96.000 euro di spesa, sia per singole abitazioni che per condomini, compresa la manutenzione ordinaria.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici al 50%: confermato per tutto il 2018, solo per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a seguito di ristrutturazione dell’abitazione, con una spesa massima di 10.000 euro. Il nuovo bonus casa servirà ad agevolare soprattutto gli interventi di riqualificazione urbana e verrà esteso anche ai lavori di verde urbano finanziati da privati e ai lavori di ristrutturazione delle facciate dei palazzi.
  • Ecobonus per il risparmio energetico 2018 al 65%: confermato per tutto l’anno con alcuni cambiamenti. Il bonus caldaia 2018, ad esempio, diventa:
    1. Detrazione 65% se si installa una caldaia a condensazione di classe A con sistemi di termoregolazione evoluti.
    2. Detrazione al 50% per l’installazione di una caldaia a condensazione di classe A.
    3. Detrazione allo 0% per l’installazione di una caldaia di classe B.
  • Sisma bonus 2018: confermato per tutto il 2018 ed esteso anche ai condomini. Chi abita nelle zone sismiche 1, 2 e 3, infatti, potrà beneficiare di una detrazione unica grazie al nuovo bonus unico condomini 2018 se verranno effettuati lavori di Ecobonus e Sisma bonus. Il Sisma bonus 2018 verrà esteso anche alle spese di certificazione statica ad opera di professionisti e ai capannoni delle imprese.
  • Detrazione 50% Iva pagata: usufruibile da chi acquista casa di classe A o B, ancora da confermare.
  • Cedolare secca al 10%: sugli affitti a canone concordato.
  • Bonus verde 2018 su giardini, terrazzi e balconi: novità della Legge di Bilancio, con detrazione al 36% per una spesa massima di 5.000 euro.
  • Per le spese riguardanti la sostituzione di infissi e schermature quest’anno la detrazione scende al 50%.

Come funziona l’Ecobonus 2018

Come sempre, l’Ecobonus consiste in un’agevolazione fiscale sotto forma di detrazione dall’Irpef se la spesa è sostenuta dal contribuente privato, o dall’Ires, invece, se parliamo di imprese o società.

Sono contemplate le spese sostenute per incrementare l’efficienza energetica di un edificio come ad esempio la sostituzione di infissi e serramenti, pavimentazione, coibentazione, installazione di impianti fotovoltaici e sostituzione di vecchi sistemi di riscaldamento con dei nuovi, più efficienti.

Quali sono gli importi di spesa ammessi

I tetti massimi di spesa interessati dalla normativa sono i seguenti:

  • 100.000 euro per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti;
  • 60.000 euro per lavori sull’involucro di edifici esistenti, ad esempio su pareti, infissi, serramenti;
  • 60.000 euro per l’installazione di impianti fotovoltaici;
  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Chi può usufruire del bonus?

Potranno richiedere l’Ecobonus 2018 tutti i contribuenti privati (residenti e non) e quelli titolari di impresa, quindi con Partita IVA, che risultano possessori dell’immobile oggetto della ristrutturazione. In particolare:

  • Persone fisiche: titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini per interventi sulle aree in comune, inquilini che hanno in comodato d’uso l’immobile.
  • Titolari di Partita IVA esercenti arti e professioni.
  • Contribuenti con redditi d’impresa: persone fisiche, società di persone, società di capitali.
  • Associazioni di professionisti.
  • Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Scopri tutti i vantaggi dell’Ecobonus 2018 da Spazio 4 Serramenti

Cogli l’occasione per rendere la tua casa a prova di risparmio energetico! Vieni a scoprire tutti i vantaggi dell’Ecobonus 2018 nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Vetrate per casa: spazio ai panorami mozzafiato!

gennaio 11, 2018 Finestre e porte finestre 0
Vetrate per casa: spazio ai panorami mozzafiato!

La tendenza minimal, lineare, a tratti rigorosa, del design moderno pone anche l’architettura di fronte a nuove ed entusiasmanti sfide per la realizzazione delle abitazioni contemporanee. Uno dei trend maggiormente in voga in anni recenti vuole la presenza di ampie vetrate panoramiche, capaci di creare una forte connessione con l’ambiente circostante.

Le vetrate per casa sono, dunque, sempre più ricercate da progettisti, architetti e ingegneri, con potenzialità di utilizzo e di inserimento assolutamente innovative e di grande impatto estetico.

Scopriamo insieme, allora, il nuovo trend delle vetrate per casa, per dare spazio a panorami mozzafiato e ad una nuova interazione con l’ambiente che ci circonda.

vetrate per casaAmpie vetrate per una maggiore fruizione dell’ambiente esterno

La tendenza, sempre più diffusa, di inserire ampie vetrate nella progettazione delle abitazioni contemporanee risponde, prima di tutto, ad una rinnovata voglia di interconnessione con l’esterno, con la natura o l’ambiente urbano che ci circonda.

Le vetrate per casa, infatti, sono in grado di donare un grande senso di apertura, così da farci godere al meglio del paesaggio esterno che circonda la nostra abitazione o appartamento.

Questo è ancora più vero nel caso di spazi abitativi a piano terra, in cui le vetrate possono darci la sensazione di vivere il giardino anche in inverno o, comunque, quando le temperature sono troppo rigide per trascorrere il tempo che vorremmo all’aperto.

Più luce e aria ai nostri ambienti

L’apporto di luce naturale che una vetrata ampia può donare è imparagonabile. Per questo vengono spesso installate in stanze dove si desidera una maggiore luminosità, che le renda anche più grandi e accoglienti.

Se le nostre vetrate, poi, sono scorrevoli, questo ci permetterà di massimizzare l’interconnessione con l’esterno, dandoci la sensazione di vivere a stretto contatto con la natura e di creare un ambiente unico tra interno ed esterno.

Isolamento termico e acustico ai massimi standard

Le moderne tecniche di realizzazione degli infissi consentono di avere in casa vetrate ampie, fisse o scorrevoli, dai più elevati standard di isolamento termico e acustico, consentendo un risparmio energetico significativo.

Queste vetrate sono realizzate con vetri stratificati, ovvero due o più lastre di vetro accoppiate mediante l’interposizione di resina o di un materiale plastico trasparente che funge da collante. Questo procedimento rende la vetrata molto resistente e, in caso di rottura, non si frantuma in pericolose schegge.

Sistemi di apertura delle vetrate per casa

Se avete scelto di installare delle ampie vetrate nella vostra abitazione, potete scegliere tra diversi sistemi di apertura.

Oltre all’apertura scorrevole tradizionale, infatti, potete optare per l’alzante scorrevole, dotato di un apposito meccanismo che consente di alzarla e abbassarla facendola scorrere su dei binari.

Esiste, poi, lo scorrevole parallelo, dotato di anta scorrevole orizzontalmente oppure apribile a vasistas.

Scopri le vetrate per casa da Spazio 4 Serramenti

Spazio 4 Serramenti collabora con aziende leader a livello nazionale ed europeo, come Metra, per la progettazione e installazione di vetrate di grandi dimensioni. Vieni a scoprire tutta la bellezza e il fascino delle ampie vetrate per casa nel nostro showroom e dona nuova luce ai tuoi ambienti. Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

UA-81919232-2