Chiamaci:

075 5270362

Contatto email:

info@spazio4.com

Author Archives: ChiaraUserEditor

Glass Partition Metra. Valorizza i tuoi spazi

febbraio 23, 2018 Porte e porte blindate 0
Glass Partition Metra. Valorizza i tuoi spazi

Oggi vogliamo parlarvi del nuovissimo sistema Metra per porte interne e pareti divisorie: Glass Partition.

Glass Partition Metra valorizza i tuoi spazi interni garantendoti la massima luminosità con un design minimale e ultramoderno che separa gli spazi con discrezione ed eleganza. Vediamo, allora, tutte le incredibili caratteristiche di questo sistema di ultima generazione e perché si rivela la scelta ottimale per qualunque ambiente.

La tecnologia di Glass Partition Metra

Il sistema Glass Partition di Metra ti consente di creare pareti divisorie e porte interne in vetro che riducono il ricorso alla luce artificiale per illuminare gli ambienti e creare un grande senso di apertura e comunicazione tra gli spazi della casa o dell’ufficio.

Le soluzioni tecniche applicabili alla parete in vetro Metra sono molteplici e consentono tutte una grande personalizzazione della stanza:

  • A battente o scorrevole
  • Con o senza cornice
  • Soluzioni ad angolo
  • Specchiature fisse
  • Porte interne abbinate alle pareti
  • Vetrofanie come motivo di decorazione e separazione degli spazi

Insomma, qualunque sia la tua esigenza di progettazione, Glass Partition Metra saprà rendere i tuoi ambienti più aperti, luminosi ed eleganti che mai.

glass partition metra

I vantaggi di Glass Partition Metra

glass partition metraI vantaggi di scegliere Glass Partition Metra per la propria casa o per l’ufficio sono molti:

  • Massima luminosità
  • Minore ricorso alla luce artificiale
  • Design minimale e moderno
  • Valorizzazione degli spazi
  • Guarnizioni di tenuta in PVC o silicone trasparenti
  • Possibilità di applicazione di vetrofanie come decorazioni e loghi

Tutti i complementi e accessori abbinati al sistema Glass Partition Metra, insieme a maniglie e cerniere dal design contemporaneo, sono progettati per creare continuità e armonia nelle vetrate così progettate.

Le finiture superficiali disponibili sono tutte realizzate con pigmenti naturali a zero impatto ambientale e progettate per avere la massima estetica e durata nel tempo. Disponibili in versione ossidata opaca, lucida, extralucida, oppure vernici con effetto sabbiato.

La certezza della qualità Metra

Tutti i prodotti e accessori a marchio Metra assicurano la sicurezza dei materiali e delle tecnologie utilizzate. I sistemi Metra vengono certificati presso i più importanti laboratori prove d’Europa, ottenendo risultati eccellenti dal punto di vista prestazionale.

La qualità dei prodotti Metra è anche assicurata dai processi produttivi certificati “a marchio europeo” e dal sistema di qualità aziendale certificato dal RINA in base alle norme ISO 9001:2008.

Vieni a scoprire Glass Partition Metra da Spazio 4 Serramenti

Spazio 4 Serramenti collabora con Metra per la vendita di prodotti in alluminio dai massimi standard prestazionali. Vieni a scoprire il sistema Glass Partition Metra e tutte le altre novità nel nostro showroom. Ci trovi in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Isolamento acustico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

febbraio 19, 2018 Finestre e porte finestre 0
Isolamento acustico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

Isolamento acustico e vetri: come scegliere quelli giusti che manterranno i nostri ambienti silenziosi e tranquilli? Quando arriva il momento di scegliere i giusti vetri per le nostre finestre, in molti casi l’isolamento acustico è tra gli ultimi elementi che vengono presi in considerazione.

Avere un ambiente tranquillo e rilassante, tuttavia, è fondamentale per garantirci il giusto riposo di cui abbiamo bisogno a fine giornata o per godere di momenti di assoluta privacy.

Vediamo, allora, come avere una casa assolutamente silenziosa grazie a vetrate appositamente progettate per contrastare l’ingresso di rumori esterni.

L’importanza dell’isolamento acustico

isolamento acustico e vetriTra le caratteristiche del vetro, l’isolamento acustico è una di quelle più importanti poiché risulta un fattore imprescindibile per aumentare il comfort abitativo, specie in abitazioni e uffici collocate in zone ad alto inquinamento acustico, come centri città e aree limitrofe ad aeroporti, stazioni e aree ad alto scorrimento.

In queste zone l’isolamento acustico dei vetri può davvero fare la differenza in termini di comfort abitativo, incrementando, oltretutto, anche il valore stesso dell’immobile.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 dicembre 1997 stabilisce precisi valori d’isolamento acustico standardizzato di facciata.

Isolamento acustico e vetri: come scegliere la vetrata più adatta

Naturalmente, i vetri fonoisolanti cambiano sulla base delle necessità del cliente: da chi ha bisogno di un isolamento leggero, per eliminare rumori non eccessivamente forti a chi, invece, necessita di un isolamento acustico maggiore perché vive in aree particolarmente rumorose.

Per aumentare l’isolamento acustico di un ambiente vengono accoppiati vetri di spessori diversi, ad esempio uno da 4mm e un secondo da 8 mm.

Nel doppio vetro a spessore differenziato, lo spessore della lastra esterna è maggiore di quella interna. Questa soluzione è piuttosto economica e garantisce un ottimo livello di isolamento acustico, regalandoci ambienti tranquilli in cui godere attimi di concentrazione e relax.

Oltre a questa tecnica vengono, poi, utilizzati i vetri stratificati di sicurezza o vetri stratificati acustici. Si tratta, di fatto, di vetri antieffrazione che, grazie alla loro struttura di vetri accoppiati tramite membrana di sicurezza, riesce a garantire il massimo isolamento acustico, insieme ad un elevato livello di protezione contro i tentativi di effrazione.

L’isolamento acustico viene rappresentato in dB (decibel) secondo una normativa che li esprime in Rw. Abbiamo, poi, l’indicazione anche delle alte frequenze (C) e delle basse frequenze (Ctr).

Un valore minimo accettabile di isolamento acustico deve aggirarsi intorno ai 40 dB. Al di sopra di questa soglia si iniziano ad avere i primi disturbi legati al sonno.

Esistono in commercio anche vetri realizzati con speciali pellicole fonoisolanti che possono raggiungere i 45 dB di isolamento acustico.

Naturalmente, per garantire un perfetto isolamento acustico non è importante solo la qualità e la struttura del vetro bensì anche la buona fattura dell’infisso e una posa in opera certificata.

Isolamento acustico e vetri. Scopri i migliori da Spazio 4 Serramenti

Scopri come scegliere i vetri migliori per i tuoi infissi da Spazio 4 Serramenti. La nostra azienda collabora con i migliori produttori a livello nazionale e internazionale come AGC per la realizzazione di finestre, porte finestre, vetrine, parapetti e molto altro per edifici residenziali e non.

Vieni a trovarci nel nostro showroom per info e preventivi, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Isolamento termico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

febbraio 15, 2018 Uncategorized 0
Isolamento termico e vetri. Tutto quello che c’è da sapere

Isolamento termico e vetri: come scegliere quelli giusti che terranno al caldo (o al fresco) la nostra casa? Certo le caratteristiche da considerare nella scelta del vetro per le finestre, vetrate o portefinestre sono diverse: sicurezza e isolamento acustico, ad esempio, ma anche risparmio energetico e isolamento termico sono primari.

Conosciamo, allora, bene la relazione tra isolamento termico e vetri e andiamo a scoprire come prendere la decisione migliore per le nostre esigenze.

Isolamento termico invernale ed estivo

L’isolamento termico di un infisso indica quanto il serramento riesce a bloccare il ponte termico tra interno ed esterno, mantenendo costante la temperatura dell’ambiente e ottimizzando, così, il funzionamento degli impianti di riscaldamento e climatizzazione.

L’isolamento termico invernale, cioè l’efficienza prestazionale invernale (EPi) di una vetrazione si indica con il valore Ug. Più questo valore è basso, più il vetro isola dal freddo.

L’isolamento termico estivo, invece, ovvero l’efficienza prestazionale estiva (EPe), si indica con il Fattore Solare (FS). Il fattore solare sta ad indicare la percentuale di calore che il vetro lascia entrare in proporzione all’irraggiamento solare. Più tale valore risulta basso, più il vetro protegge l’ambiente dal calore esterno.

isolamento termico e vetriCome il giusto vetro può tenere calda la nostra casa in inverno

Durante i mesi invernali, un adeguato isolamento termico può davvero fare la differenza sia sui costi in bolletta, sia per l’ambiente.

La capacità di isolamento termico di una vetrata può aumentare notevolmente combinando più intercapedini e un vetro bassoemissivo. Oltretutto, questo requisito può essere migliorato anche mediante l’utilizzo, nell’intercapedine dell’infisso, di gas Argon o Kripton.

Se pensiamo che un vetro singolo da 4 mm ha un valore Ug di 5,4 W/(m2K), ciò vuol dire che per ogni metro quadro il vetro disperde oltre 5 Watt per ogni grado di temperatura diversa da quella esterna.

Una vetrata isolante 4-16-4 mm senza vetri bassoemissivi presenta, invece, un valore Ug di 2,7 W/(m2K). Aggiungendo un vetro bassoemissivo e gas Argon nel vetrocamera, tuttavia, si raggiunge un valore Ug fino a 1,0 W/(m2K).

Il più basso valore di trasmittanza termica attualmente raggiungibile è di Ug 0,5 W/(m2K) ottenuto combinando tre vetri, due dei quali bassoemissivi.

In definitiva, tra una vetrata tripla e un vetro singolo l’isolamento termico migliora di oltre 10 volte, riducendo di molto i costi per il riscaldamento.

Come il giusto vetro può tenere fresca la nostra casa in estate

I vetri, però, svolgono anche una fondamentale azione di protezione contro il calore proveniente dall’esterno, contribuendo a mantenere fresche le stanze e minimizzando il ricorso ai condizionatori.

Questi vetri portano al minimo anche l’utilizzo di schermature come tapparelle o persiane perché riducono l’ingresso del calore esterno, come, ad esempio, quelli utilizzati nei grattaceli.

Il Fattore Solare (FS) è quel valore che ci indica quanto calore entra nell’abitazione. Più il valore è basso, meno calore il vetro fa entrare. Se la vostra casa, dunque, è molto esposta al sole o si trova in un posto molto caldo in estate, è importante scegliere vetri con un Fattore Solare molto basso.

Isolamento termico e vetri. Scopri i migliori da Spazio 4 Serramenti

Scopri come scegliere i vetri migliori per i tuoi infissi da Spazio 4 Serramenti. La nostra azienda collabora con i migliori produttori a livello nazionale e internazionale come AGC per la realizzazione di finestre, porte finestre, vetrine, parapetti e molto altro per edifici residenziali e non.

Vieni a trovarci nel nostro showroom per info e preventivi, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Come scegliere i vetri per le finestre. La sicurezza

febbraio 12, 2018 Uncategorized 0
Come scegliere i vetri per le finestre. La sicurezza

Le moderne tecniche di produzione del vetro per porte e finestre lo hanno trasformato, sempre più, da semplice elemento di protezione contro gli agenti atmosferici a materiale ultramoderno in grado di presentarsi come un valido alleato nell’isolamento termico e nel risparmio energetico, nonché nel nostro desiderio di privacy.

Quando si vanno a scegliere i vetri da installare sui propri infissi, sono molte le caratteristiche da considerare in fase di acquisto, sia che venga utilizzato per un grattacielo che per una casa residenziale.

Oggi, in particolare, affronteremo l’importante aspetto della sicurezza del vetro. Vediamo, allora, come scegliere i vetri migliori per le nostre finestre dal punto di vista della sicurezza e quali sono le normative che ne regolano la produzione.

Le caratteristiche del vetro da considerare nella scelta

Come abbiamo già detto, oggi il vetro è diventato un elemento sempre più importante nella struttura di un infisso, con potenzialità e pregi assolutamente nuovi rispetto al passato.

Quando si va a scegliere il tipo di vetro da installare nelle nostre finestre sono 3 gli elementi fondamentali da tenere in considerazione per avere un infisso di qualità:

  • Sicurezza;
  • Isolamento termico (estivo e invernale);
  • Isolamento acustico.come scegliere i vetri

La sicurezza

I criteri di sicurezza del vetro oggi utilizzato in edilizia sono regolamentati dalla normativa UNI 7697, la quale stabilisce che debba essere usato un vetro “non pericoloso” in caso di rottura.

In tal senso, la norma UNI EN 12600, anche chiamata “prova del pendolo”, classifica i vetri in base al loro comportamento in caso di impatto con un pendolo che simula l’urto di un corpo molle, come ad esempio una persona.

Nel caso dei vetri di sicurezza, la rottura non provoca l’origine di spigoli vivi potenzialmente pericolosi. I vetri di sicurezza sono classificabili in:

  • Vetri stratificati (o laminati): due o più lastre di vetro vengono assemblate tra loro mediante l’interposizione di una pellicola plastica. In caso di rottura, il plastico fa sì che i frammenti rimangano incollati tra loro e non si disperdano.
  • Vetri temprati: il vetro viene sottoposto ad un trattamento termico di riscaldamento in un apposito forno e successivo brusco raffreddamento. Questo processo fa sì che, in caso di rottura, il vetro si rompa in piccolissimi frammenti non taglienti e non pericolosi.

Il vetro nelle applicazioni residenziali

Nelle applicazioni residenziali, la normativa stabilisce che:

  • Le finestre devono essere provviste di un vetro di sicurezza (stratificato o temprato) all’interno.
  • Le porte finestre, accessibili da entrambi i lati, devono avere vetro di sicurezza (stratificato o temprato) sia interno che esterno.
  • Le finestre con lato inferiore ad altezza minore o uguale a 1 metro che proteggono dalle cadute devono essere provviste di un vetro con almeno 2 pvb.

Il vetro in altre applicazioni

Per quanto concerne altre applicazioni delle vetrate, come ad esempio vetrine o parapetti, la normativa vigente stabilisce che:

  • Le vetrine di negozi ed altre attività devono avere vetro stratificato classe 1B1 sia all’interno che all’esterno.
  • I parapetti intelaiati su perimetro devono possedere un vetro stratificato con almeno 2 pvb.
  • In ambienti comuni, sia residenziali che commerciali, il vetro interno deve essere stratificato, mentre quello esterno deve essere di sicurezza.

Il vetro in altri edifici

Abbiamo, infine, l’applicazione del vetro in altri edifici quali uffici, centri sportivi, ospedali e altri. La normativa UNI 7697 stabilisce che:

  • Negli uffici i vetri devono rispettare gli stessi requisiti degli edifici residenziali, con vetro di sicurezza solo all’interno.
  • Negli ospedali, centri commerciali, cinema e palestre il vetro interno deve essere stratificato mentre l’esterno di sicurezza (stratificato o temprato).
  • Nelle scuole, di ogni grado, è obbligatorio l’uso di vetri stratificati. Per applicazioni con il lato inferiore ad altezza minore o uguale a 1 metro è obbligatorio usare vetri 1B1 sia all’interno che all’esterno.

Scopri come scegliere i vetri migliori per le tue finestre da Spazio 4 Serramenti

Scopri come scegliere i vetri migliori per i tuoi infissi da Spazio 4 Serramenti. La nostra azienda collabora con i migliori produttori a livello nazionale e internazionale come AGC per la realizzazione di finestre, porte finestre, vetrine, parapetti e molto altro per edifici residenziali e non.

Vieni a trovarci nel nostro showroom per info e preventivi, in Via Sandro Penna, 87, Perugia, oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Il nuovo cilindro AP4S Cisa per la sicurezza della tua casa

febbraio 8, 2018 Uncategorized 0
Il nuovo cilindro AP4S Cisa per la sicurezza della tua casa

Oggi vogliamo parlarvi di un nuovo, avanguardistico, sistema di sicurezza meccanica brevettato da Cisa, pionieri della sicurezza in Italia e nel mondo da quasi un secolo: il cilindro AP4S.

Spazio 4 Serramenti collabora da molti anni con Cisa per la realizzazione e la vendita di infissi blindati che rispondano alle esigenze di protezione dei nostri clienti.

Con il nuovo cilindro europeo AP4S Cisa, le porte blindate godono di una protezione in più. Allora scopriamo meglio le caratteristiche di questo nuovo meccanismo e le sue grandi potenzialità.

Le caratteristiche del cilindro AP4S Cisa

Il nuovissimo cilindro AP4S per porte blindate brevettato da Cisa è sicuro sotto ogni aspetto. Cilindro e chiave sono brevettati per consentire una maggiore tutela contro le principali tecniche di scasso e avere un maggior controllo sulla duplica della chiave.

Sì perché con il cilindro AP4S questa operazione sarà possibile solo presentando la Security Card presso CISA Solution Partner o CISA. In caso contrario, i partner autorizzati non potranno effettuare la duplicazione e questo renderà molto più sicuro l’infisso da eventuali attacchi di malintenzionati.

E’, poi, possibile aprire più porte con la stessa chiave e controllare meglio gli accessi, potendo utilizzare un’unica chiave senza per questo abbassare il livello di sicurezza. Questo sistema consente di controllare ogni ingresso in modo flessibile e sicuro.

La chiave AP4S è anche altamente personalizzabile, grazie alla possibilità di avere teste di colori diversi, così da poterle immediatamente riconoscere.

cilindro ap4s cisaLe numerose applicazioni del cilindro AP4S Cisa

Il nuovo cilindro AP4S brevettato da Cisa trova applicazione in molteplici sistemi di sicurezza diversi, dagli usi residenziali fino all’industria di porte blindate, università, centri commerciali, ospedali.

Un livello di protezione davvero adatto a tutti, per dormire sonni tranquilli e preservare al sicuro le cose che più amiamo.

In che modo il cilindro AP4S riesce a contrastare gli attacchi esterni? Grazie alle numerose tecnologie brevettate:

  • Tecnologia brevettata SIGILLO, che garantisce una protezione certificata a rottura ed estrazione.
  • Tecnologia brevetta BKP (Bump Key Power) per una protezione certificata contro il bumping.
  • Sistema con nuovi controperni speciali per un’elevata resistenza al picking.
  • Sistema di cifratura in acciaio cementato per una protezione certificata al trapano.
  • Speciale configurazione delle molle per un’elevata resistenza alla tecnica di effrazione con impressione o cera.

Scopri il cilindro AP4S Cisa da Spazio 4 Serramenti

Scopri tutte le potenzialità del nuovissimo cilindro AP4S per porte blindate da Spazio 4 Serramenti e proteggi al meglio ciò che ami!

La nostra azienda collabora con i migliori partner del settore per offrire serramenti dai massimi standard qualitativi e prestazionali. Scopri Cisa sul sito oppure vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia o chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Come effettuare una corretta manutenzione della porta blindata

febbraio 5, 2018 Porte e porte blindate 0
Come effettuare una corretta manutenzione della porta blindata

La manutenzione della porta blindata è un’operazione che andrebbe svolta almeno una volta all’anno, sia per aumentare la sua efficienza e durata nel tempo, sia per controllare che la sua funzione di protezione sia svolta al meglio.

Si tratta, infatti, di un semplice controllo periodico che, però, risulta fondamentale per continuare ad assicurare il corretto funzionamento del nostro infisso. Le componenti che necessitano di maggior controllo sono tre: le cerniere, le guarnizioni e la serratura.

Vediamo, allora, come effettuare una corretta manutenzione della porta blindata in poche e semplici mosse.

Com’è fatta una porta blindata

Una porta blindata è un infisso molto speciale, progettato appositamente per assicurare la massima protezione e resistenza contro tentativi di scasso ed effrazione. Si tratta, dunque, di elementi strutturali delle abitazioni che fanno parte della cosiddetta “difesa passiva”.

Proprio per compiere al meglio questa sua funzione, una porta deve rispondere ad alcuni requisiti fondamentali nonché possedere alcuni elementi chiave, come:

  • Zanche incassate nella muratura;
  • Lamiera in acciaio interna;
  • Lamiera in acciaio esterna;
  • Longarone di rinforzo;
  • Cilindro di sicurezza;
  • Aste di chiusura;
  • Deviatore di chiusura;
  • Montanti di rinforzo;
  • Doppia guarnizione di battuta.

Per rendere più facile capire quale sia il loro livello di resistenza a scasso ed effrazione le porte blindate che si trovano in commercio sono suddivise in sei “classi di sicurezza” e sono realizzate con materiali e accorgimenti costruttivi diversi a seconda del grado di protezione.

Dopo aver visto come si compone una porta blindata, andiamo ora a vedere nel dettaglio come aver cura di alcuni dei suoi elementi più importanti.

Le cerniere

Uno dei controlli più importanti da fare per assicurarsi che il proprio infisso funzioni ancora alla perfezione è quello alle cerniere. Periodicamente è bene controllare che l’anta non si sia abbassata eccessivamente, a causa del peso del serramento.

Bisogna controllare che ci sia, dunque, ancora spazio tra il lato inferiore dell’anta e il pavimento e che questo sia uniforme. Se iniziate a vedere segni sul pavimento che si creano in fase di apertura della porta o rumori di “sfregamento”, significa che l’anta si è abbassata eccessivamente e che i cardini devono essere registrati e oleati.

Controllate, quindi, che le viti dei cardini siano perfettamente avvitate e, in caso, si siano allentate, stringetele finché l’anta non si sarà sollevata. Poi passate alla lubrificazione: svitate il cilindro del cardine inferiore, versate qualche goccia di olio lubrificante nel cardine, riavvitate la vite e poi fate penetrare l’olio nella cerniera aprendo e chiudendo più volte l’anta. Ripetete, infine, l’operazione anche per l’altra cerniera.

In caso la cerniera sia eccessivamente danneggiata, sarà necessario sostituirla.

Le guarnizioni

Con il tempo e l’utilizzo, le guarnizioni dei nostri infissi tendono ad usurarsi, allentandosi e danneggiandosi. E’ bene, dunque, controllare periodicamente che siano ancora in buone condizioni e non permettano l’ingresso di spifferi, altrimenti sarà necessario sostituirle.

La serratura

Quando comincia ad essere difficoltoso l’inserimento della chiave o sentite strani rumori provenire dalla serratura, significa che quest’ultima ha bisogno di essere lubrificata. Il blocco della serratura, infatti, è un problema piuttosto comune nelle porte blindate ma anche alquanto dispendioso da risolvere.

Un buon metodo è quello di lubrificare la serratura con polvere di grafite, per evitare che si blocchi. In caso, tuttavia, la porta sia piuttosto datata, sarà necessario sostituire la serratura per assicurarsi che l’infisso continui ad assolvere bene il suo compito di protezione.

Un consiglio è quello di evitare il ricorso ad olii che tendono a depositare grasso e accumulo di polvere che può danneggiare gli ingranaggi.

Scopri come effettuare una corretta manutenzione della porta blindata da Spazio 4 Serramenti

Preserva al meglio le prestazioni dei tuoi infissi! Lasciati consigliare dai nostri esperti per una corretta manutenzione della porta blindata. Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio Metra

febbraio 2, 2018 Porte e porte blindate 0
Pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio Metra

Spazio 4 Serramenti presenta la nuovissima collezione di pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio Metra. Da molti anni il nostro showroom è partner certificato di questa grande azienda che fatto dell’innovazione nella lavorazione dell’alluminio la sua grande forza.

Oggi vogliamo parlarvi della vasta gamma di portoncini d’ingresso in alluminio firmati Metra e di come possono arricchire l’entrata della tua casa e abbinarsi a qualunque stile abitativo.

Scopriamoli insieme!

Metra e gli specialisti dell’alluminio dal 1962

Metra è specializzata nell’estrusione di profilati in alluminio fin dal 1962, impiegati nel settore dell’industria e dell’edilizia. Dalle facciate continue, finestre, porte e persiane di qualsiasi forma, colore e dimensione ai grandi profilati strutturali.

Profilati realizzati in un materiale, l’alluminio, dalle innumerevoli proprietà strutturali, che consente di ottenere le massime prestazioni energetiche e acustiche in prodotti di elevata qualità, resistenti e destinati a durare a lungo.

Per infissi e serramenti che dovrete, davvero, installare una sola volta nella vostra casa!

Parliamo, però, di un materiale anche ecologico, rispettoso dell’ambiente, che richiede solo il 5% di energia nel suo riciclo rispetto alla quantità iniziale di energia richiesta per estrarlo e produrlo.

Un materiale ottimo sotto ogni punto di vista, che può facilmente essere abbinato ad altri elementi come il legno o il vetro per creare effetti particolari e altamente personalizzabili.

portoncini d'ingresso in alluminio

I pannelli per portoncini d’ingresso Metra

I pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio Metra sono disponibili in un’infinita varietà di lavorazioni, colorazioni e decorazioni diverse, fresati e classici, ciechi o con inserti in vetro.

E non finisce qui. Metra propone una vasta gamma di pannelli fresati con inserto inox e con vetro e anche portoncini lavorati su misura del cliente.

I portoncini d’ingresso in alluminio realizzati su misura coniugano leggerezza e design in una perfetta sintonia tra tecnologia e prestazioni. Il lavoro manuale, la precisione, l’unicità di ogni pezzo prodotto sono parti integranti della lunga storia Metra.

portoncini d'ingresso in alluminio

portoncini d'ingresso in alluminio

portoncini d'ingresso in alluminio

Scopri tutti i pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio Metra da Spazio 4 Serramenti

Scopri tutti i pannelli per portoncini d’ingresso in alluminio firmati Metra che arricchiranno il tuo ingresso donandoti il massimo del comfort e della sicurezza! Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Sistemi per architettura Metra

gennaio 31, 2018 Finestre e porte finestre, persiane e persiane blindate, Porte e porte blindate, Ringhiere in alluminio 0
Sistemi per architettura Metra

Da anni Spazio 4 Serramenti è partner certificato di Metra, azienda italiana di fama internazionale, specializzata nell’estrusione e lavorazione dell’alluminio per la progettazione di sistemi per l’architettura, serramenti e infissi dagli eccellenti standard prestazionali e di grande impatto estetico.

Oggi, allora, vogliamo raccontarvi la qualità dei sistemi per architettura firmati Metra e la direzione intrapresa da questa grande azienda per soddisfare le esigenze architetturali (ma anche ambientali) contemporanee.

Perché l’alluminio

sistemi per architettura metraDal 1962 il Gruppo Metra è specializzato nell’estrusione di profilati in alluminio. Questa cinquantennale esperienza nel settore ha portato ben presto l’azienda a far conoscere il suo nome dapprima sul territorio nazionale, poi in Europa e nel mondo, con la produzione di grandi profilati strutturali per il settore dei trasporti, facciate continue, finestre, porte e persiane di qualsiasi forma, colore e dimensione.

Perché la scelta dell’alluminio? Perché l’alluminio è il terzo elemento più abbondante sul nostro pianeta, dopo ossigeno e silicio, riciclabile al 100% e praticamente all’infinito, senza alcun compromesso sulla sua qualità.

Inoltre, il riciclo di questo elemento richiede solo il 5% dell’energia utilizzata per estrarlo e lavorarlo in origine. Parliamo, dunque, di un materiale ecologico, che rispetta l’ambiente, utilizzato, oltretutto, per la realizzazione di profili a grande efficienza energetica.

L’alluminio, poi, si contraddistingue per numerose proprietà: leggerezza, resistenza, facile lavorabilità, resistenza al fuoco e alla corrosione.

I sistemi per architettura Metra

Con le nuove esigenze del vivere contemporaneo, gli stili abitativi si sono evoluti, portando ingegneri, architetti e progettisti ad ideare involucri edilizi che non solo siano belli da vedere e inseriti armoniosamente nel paesaggio circostante ma, altresì, rispettosi dell’ambiente e in grado di donare alti livelli di comfort.

In questo senso, Metra offre una serie completa di sistemi in alluminio per l’architettura, adatti a soddisfare qualunque esigenza progettuale, per spazi abitativi dallo stile moderno e minimale, progettati su misura per te.

Facciate continue

Le facciate continue Metra sono progettate per liberare la creatività del progettista, stimolando lo sviluppo di innovativi concetti di spazio e luce.

Le facciate continue Metra non sono solo estetica ma anche innovativa tecnologia grazie alla possibilità di realizzare forme geometriche sempre più complesse in combinazione con altri materiali come vetro, legno, pietra e compositi.

Ideali per la realizzazione di grandi vetrate, coperture trasparenti e lucernari, le facciate continue Metra consentono di realizzare strutture tecnicamente perfette ed esteticamente di alta qualità. Applicazioni ideali nell’edilizia residenziale sono le grandi vetrazioni per la realizzazione di verande, giardini d’inverno, vani scala e lucernari, dove l’utilizzo della facciata permette un significativo incremento della luminosità, guadagno solare e del risparmio energetico.

Finestre a battente

Le finestre a battente e le porte d’ingresso Metra sono adattabili a qualunque stile abitativo: dalla rustica villetta in campagna al moderno appartamento urbano, dalla baita in montagna all’edificio storico in pieno centro urbano.

Resistenti a qualsiasi tipo di agente atmosferico e condizione climatica, con prestazioni mantenute nel tempo, i sistemi a battente METRA isolano termicamente ed acusticamente con notevole risparmio di energia. Il design delle forme, le molteplici tipologie di apertura, i complementi, le superfici cromatiche ed i rivestimenti che si possono applicare sono in sintonia con tutte le normative comunali e dei beni ambientali.

sistemi per architettura metra

Porte a battente

Le porte a battente firmate Metra si armonizzano perfettamente con ogni contesto e contrastano qualunque condizione climatica. A doppia o tripla guarnizione, presentano una tenuta infallibile agli agenti atmosferici e prestazioni energetiche superiori.

Sono infissi robusti, resistenti, durevoli e indeformabili, con grandi requisiti di estetica e funzionalità.

sistemi per architettura metraFinestre e portefinestre in alluminio-legno

Per chi non intende rinunciare alle innumerevoli qualità dell’alluminio ma desidera unire la bellezza e il fascino senza tempo del legno, Metra propone la sua linea di finestre e portefinestre in alluminio-legno.

Infissi dal cuore in alluminio, per eccellenti prestazioni di resistenza e robustezza, unite alla naturalezza del legno.

Finestre e porte scorrevoli

Le finestre e porte scorrevoli Metra sono progettate per valorizzare al massimo il progetto abitativo con un serramento dal design moderno, anche ultrasottile, che consente il massimo ingresso di luce naturale.

Rispetto ai prodotti in altri materiali, gli scorrevoli Metra racchiudono globalmente performance di estetica, sicurezza, tenuta, durata e comfort a cui si aggiunge una vasta gamma di superfici dal gusto straordinario, anche in legno naturale.

Porte interne

Le porte interne e le pareti divisorie Metra garantiscono stabilità, perfetta tenuta, durata e comfort acustico in un serramento di grande sintesi e qualità strutturale. Disponibili in un’ampia di modelli e finiture differenti, le porte interne Metra sapranno adattarsi a qualunque sia il vostro stile abitativo.

Sistemi per balconi

Metra offre anche una vasta scelta di sistemi per balconi, terrazze, scale e rampe, tutti realizzati in alluminio ed eventualmente vetro. I sistemi per balconi Metra sono progettati per garantire:

  • Inalterabilità e durata nel tempo
  • Semplicità di realizzazione, di posa in opera e manutenzione
  • Efficacia e sicurezza
  • Corrimano con presa facile, gradevole e sicura
  • Certificazioni secondo le normative vigenti
  • Scelta dei colori illimitata

Sistemi oscuranti

Metra si occupa anche della progettazione e realizzazione di sistemi oscuranti, quali:

  • Frangisole
  • Persiane

I sistemi oscuranti Metra garantiscono elevata resistenza agli agenti atmosferici, costi di manutenzione ridotti, facili operazioni di pulizia e differenti aperture e forme. Per progetti che si adattano perfettamente ai vari stili.

Applicazioni fotovoltaiche

Metra si specializza anche nella realizzazione di applicazioni fotovoltaiche installate su frangisole, per un controllo ottimale della radiazione solare che si trasforma anche in energia pulita grazie al supporto del fotovoltaico.

Le facciate fotovoltaiche così realizzate diventano un elemento vivo e attivo dell’involucro edilizio che mette comfort, risparmio energetico, estetica e sostenibilità al centro delle sue esigenze.

Scopri tutti i sistemi per architettura Metra da Spazio 4 Serramenti

Scopri tutti i sistemi per architettura Metra che rivoluzioneranno la tua abitazione! Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Quale legno scegliere per le finestre?

gennaio 25, 2018 Finestre e porte finestre 0
Quale legno scegliere per le finestre?

Siete in procinto di scegliere le nuove finestre per la vostra casa? Gli elementi da considerare e su cui porre attenzione sono molti, tra cui il design, la tipologia di vetri, l’essenza di legno. Non tutti i legni, infatti, hanno le stesse caratteristiche e, a seconda della prestazione che desideriamo ma anche dell’ambiente stesso in cui viviamo, dovremo optare per l’uno o per l’altro.

Quale legno scegliere per le finestre di casa, dunque? Noi vi offriamo la nostra semplice guida, con un elenco di tutte le proprietà che caratterizzano le varie essenze. A voi la scelta!

quale legno scegliere per le finestrePino

Il Pino è un albero ampiamente utilizzato dall’uomo per gli usi più diversi, grazie alla sua notevole versatilità. Da sempre usato per la carpenteria, la realizzazione di mobili e serramenti ma anche per legna da riscaldamento e pellet, il Pino cresce prevalentemente in Europa centro-settentrionale e in Italia è molto diffuso.

Si tratta di un’essenza molto pesante, dal colore giallastro o biancastro, resinoso e dalla grande durabilità. Molto indicato per i serramenti, perché resistente e durevole, si abbina bene ad ambienti rustici nelle sue tonalità naturali ma può essere tinteggiato per assumere colorazioni diverse.

quale legno scegliere per le finestreRovere

Coltivato soprattutto in Usa e Europa centro-orientale, il Rovere cresce e viene richiesto in molte parti del mondo. Si tratta di un legno pesante, tra i più duri esistenti, molto utilizzato per gli infissi esterni perché estremamente resistente.

Appartiene alla famiglia della quercia e si presenta con un colore bruno che tende a scurirsi con il tempo ma può essere tinto della colorazione che preferiamo.

quale legno scegliere per le finestreCastagno

Il Castagno è un legno pregiato, coltivato soprattutto in Europa e in Giappone, molto durevole nel tempo e, dunque, consigliato per le finestre (e anche per gli infissi interni). Ha una grande resistenza all’umidità e, dunque, viene utilizzato per vari usi nella falegnameria esterna.

Si presenta di colore bianco-giallastro oppure grigio chiaro e viene spesso tinto della colorazione del noce. Molto usato anche per la realizzazione di mobili, si adatta bene a qualunque stile abitativo.

quale legno scegliere per le finestreLarice

Originario dell’Europa centrale, il Larice è un legno molto resinoso e resistente, utilizzato per la realizzazione di infissi sia interni che esterni. Viene molto spesso impiegato per la produzione di esterni e di qualsiasi infisso o supporto destinato a stare a contatto con gli agenti atmosferici.

Si presenta di colore bianco oppure rosso ed è facilmente lavorabile. A contatto con l’acqua, poi, diventa ancora più resistente. Si sposa molto bene con gli ambienti moderni. Viene trattato con tinture superficiali per ottenere cromature diverse.

quale legno scegliere per le finestreDouglas

Il Douglas è un’essenza originaria del Nord America occidentale, coltivata in tutta la fascia occidentale fino al Messico e anche in Europa. Ha una buona durata nel tempo, adatto sia per infissi interni che esterni.

E’ un albero molto apprezzato per la sua notevole porzione di tronco senza rami e per la sua crescita veloce. Si vernicia e si lucida bene ed è un mediamente pesante. Molto impermeabile, viene utilizzato per interni, esterni, facciate, balconi, imbarcazioni. Si presenta di colore marrone rossastro.

Scopri quale legno scegliere per le finestre da Spazio 4 Serramenti

Scopri quale legno scegliere per le finestre di casa tua! Vieni a trovarci nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

Ecobonus 2018. In cosa consiste e come usufruirne

gennaio 23, 2018 Finestre e porte finestre, Porte e porte blindate, Uncategorized 0
Ecobonus 2018. In cosa consiste e come usufruirne

Ci siamo! Anche quest’anno, grazie alla nuova Legge di Stabilità 2018, è stato confermato dal Governo l’Ecobonus 2018 a favore di ristrutturazioni e interventi per la riqualificazione energetica degli edifici.

Alcune modifiche sono state apportate alla normativa, che consentono l’ampliamento del bacino di soggetti potenzialmente beneficiari e degli interventi interessati.

Vediamo, allora, nel dettaglio in cosa consisterà l’Ecobonus 2018, chi potrà usufruirne e come.

Le novità della Legge di Bilancio 2018

Innanzitutto, i bonus casa sono riconfermati anche per quest’anno e vengono, anzi, ulteriormente ampliati. Le detrazioni fiscali previste sono le seguenti:

  • ecobonus 2018Bonus ristrutturazioni 2018 al 50%: prorogato per tutto l’anno corrente, saranno compresi gli interventi di ristrutturazione degli edifici per un importo massimo di 96.000 euro di spesa, sia per singole abitazioni che per condomini, compresa la manutenzione ordinaria.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici al 50%: confermato per tutto il 2018, solo per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a seguito di ristrutturazione dell’abitazione, con una spesa massima di 10.000 euro. Il nuovo bonus casa servirà ad agevolare soprattutto gli interventi di riqualificazione urbana e verrà esteso anche ai lavori di verde urbano finanziati da privati e ai lavori di ristrutturazione delle facciate dei palazzi.
  • Ecobonus per il risparmio energetico 2018 al 65%: confermato per tutto l’anno con alcuni cambiamenti. Il bonus caldaia 2018, ad esempio, diventa:
    1. Detrazione 65% se si installa una caldaia a condensazione di classe A con sistemi di termoregolazione evoluti.
    2. Detrazione al 50% per l’installazione di una caldaia a condensazione di classe A.
    3. Detrazione allo 0% per l’installazione di una caldaia di classe B.
  • Sisma bonus 2018: confermato per tutto il 2018 ed esteso anche ai condomini. Chi abita nelle zone sismiche 1, 2 e 3, infatti, potrà beneficiare di una detrazione unica grazie al nuovo bonus unico condomini 2018 se verranno effettuati lavori di Ecobonus e Sisma bonus. Il Sisma bonus 2018 verrà esteso anche alle spese di certificazione statica ad opera di professionisti e ai capannoni delle imprese.
  • Detrazione 50% Iva pagata: usufruibile da chi acquista casa di classe A o B, ancora da confermare.
  • Cedolare secca al 10%: sugli affitti a canone concordato.
  • Bonus verde 2018 su giardini, terrazzi e balconi: novità della Legge di Bilancio, con detrazione al 36% per una spesa massima di 5.000 euro.
  • Per le spese riguardanti la sostituzione di infissi e schermature quest’anno la detrazione scende al 50%.

Come funziona l’Ecobonus 2018

Come sempre, l’Ecobonus consiste in un’agevolazione fiscale sotto forma di detrazione dall’Irpef se la spesa è sostenuta dal contribuente privato, o dall’Ires, invece, se parliamo di imprese o società.

Sono contemplate le spese sostenute per incrementare l’efficienza energetica di un edificio come ad esempio la sostituzione di infissi e serramenti, pavimentazione, coibentazione, installazione di impianti fotovoltaici e sostituzione di vecchi sistemi di riscaldamento con dei nuovi, più efficienti.

Quali sono gli importi di spesa ammessi

I tetti massimi di spesa interessati dalla normativa sono i seguenti:

  • 100.000 euro per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti;
  • 60.000 euro per lavori sull’involucro di edifici esistenti, ad esempio su pareti, infissi, serramenti;
  • 60.000 euro per l’installazione di impianti fotovoltaici;
  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Chi può usufruire del bonus?

Potranno richiedere l’Ecobonus 2018 tutti i contribuenti privati (residenti e non) e quelli titolari di impresa, quindi con Partita IVA, che risultano possessori dell’immobile oggetto della ristrutturazione. In particolare:

  • Persone fisiche: titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini per interventi sulle aree in comune, inquilini che hanno in comodato d’uso l’immobile.
  • Titolari di Partita IVA esercenti arti e professioni.
  • Contribuenti con redditi d’impresa: persone fisiche, società di persone, società di capitali.
  • Associazioni di professionisti.
  • Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Scopri tutti i vantaggi dell’Ecobonus 2018 da Spazio 4 Serramenti

Cogli l’occasione per rendere la tua casa a prova di risparmio energetico! Vieni a scoprire tutti i vantaggi dell’Ecobonus 2018 nel nostro showroom, in Via Sandro Penna, 87, Perugia oppure chiamaci allo 075 527 0362. Ti aspettiamo!

UA-81919232-2